Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Disturbi / Dist. dermatologici / Colpo di calore

COLPO DI CALORE

A cura di Fausta Orlando

Quando il barometro segna un’alta temperatura e, contemporaneamente, il tasso di umidità nell’aria è molto alto, aumenta il rischio di incorrere nel “colpo di calore”: uno squilibrio dell’organismo fra la produzione di calore, dovuta al metabolismo corporeo, e la normale dispersione del calore stesso.
Si manifesta con cefalea, nausea, senso di malessere e di svenimento, abbassamento della pressione, tachicardia e può colpire chiunque.

Cause e dinamiche
Il colpo di calore è una conseguenza dell’aumentata difficoltà dell’organismo a disperdere il calore che l’organismo stesso produce, difficoltà che si verifica per via dell’elevato tasso di umidità e dell’elevata temperatura nell’ambiente. In condizioni normali, per funzionare bene, l’organismo mantiene costante una certa temperatura interna, compresa fra i valori di 35,5° e i 37°. Questo calore è il frutto dei normali processi biologici, come l’utilizzo delle sostanze nutrienti, la circolazione del sangue e il movimento, che è poi l’attività dell’organismo che produce più calore, situazione che appare evidente a tutti anche solo pensando al riscaldamento che si verifica effettuando una corsa, oppure a come è necessario muoversi per riscaldarsi se le temperature sono bassissime, per evitare il congelamento.

Altrettanto importante per l’organismo è disperdere il calore prodotto, unito ad una certa quantità di acqua. Questa dispersione avviene attraverso l’evaporazione, la respirazione, il sudore e l’urina. Come tutti sanno, facendo un’attività fisica intensa si suda e si espelle acqua in dosi maggiori, ma una buona parte dell’acqua viene espulsa dall’organismo continuamente anche e soprattutto attraverso la pelle e per mezzo della respirazione. Queste ultime due modalità sono costanti anche in una situazione di riposo, durante il quale l’organismo deve perdere comunque acqua. Riguardo alla respirazione, è facilmente intuibile e noto a tutti che se si alita contro un vetro o uno specchio questo si appannerà, proprio perché il respiro è carico di acqua.

L’acqua che l’organismo espelle non è fredda, ma ha assorbito l’energia termica prodotta ed è più calda. La respirazione e l’evaporazione cutanea sono le uniche forme di eliminazione di acqua e di calore che funzionano durante tutto il giorno, anche durante la notte, quando, nel sonno, il corpo si raffredda maggiormente, tant’è che dormendo è sempre necessario coprirsi. Il meccanismo di termoregolazione è talmente ben regolato che in situazioni di freddo intenso si verificano i brividi: altro non sono che movimenti involontari che servono a generare più calore, attivati dall’organismo per cercare di riportare l’equilibrio alla normalità.

Nel verificarsi del colpo di calore c’è un aspetto non irrilevante che consiste nella differenza fra la temperatura reale e la temperatura percepita. Una temperatura di 30° con leggera ventilazione non è percepita come 28° con alto tasso di umidità e scarsa ventilazione. Questa seconda situazione è percepita come molto più calda. La percezione non è solo psicologica, ma ha delle valenze anche fisiche; agisce realmente sugli equilibri di termoregolazione dell’organismo.
In queste condizioni la temperatura corporea aumenta improvvisamente a causa della mancata evaporazione del sudore, per via della maggiore umidità nell’aria: il caldo stimola la produzione di sudore, che viene impedito dalla eccessiva umidità.
A questo punto, per via del surriscaldamento i sintomi più evidenti sono: l’aumento improvviso della temperatura, che però non è febbre, che si può manifestare all’aperto come in luoghi chiusi. Avviene una dilatazione dei vasi sanguigni periferici e la pressione diminuisce. È possibile svenire, ma anche andare in coma e addirittura morire. Nei bambini piccoli può dare disturbi al cervello e crisi convulsive.

Chi colpisce maggiormente
Si riscontra una maggiore facilità del colpo di calore in persone anziane e più disidratate, oppure nei bambini. Non ci sono però categorie specifiche e, di fatto, il colpo di calore può capitare a chiunque.

Pubblicità
Terapia: come intervenire
Ventilare la persona con aria fresca: possono servire un ventilatore o un ventaglio. È necessario raffreddare con ghiaccio sulla testa e sul petto, si possono usare anche asciugamani bagnati, oppure, in casi limite, mettere la persona in una vasca con acqua fredda.

Prevenzione
Durante periodi dell’anno molto caldi e afosi, o in luoghi geografici nei quali il caldo e l’umidità raggiungono livelli critici è opportuno bere molto, evitare di permanere a lungo in luoghi in cui c’è poca dispersione di calore, come ambienti chiusi e malsani. Anche l’abbigliamento può avere un’importanza: è meglio evitare abiti scuri e pesanti, e vestirsi con tessuti chiari e leggeri. Meglio evitare anche fibbie o cinture molto strette. Utile può essere usare un ventilatore o un ventaglio. L’alimentazione può avere un’influenza: quando le condizioni climatiche sono quelle sopra descritte, è necessario bere molto per idratarsi, ingerire cibi leggeri e facilmente digeribili, evitare di bere alcolici, che aumentano repentinamente la temperatura corporea.

L’organismo si può anche abituare
Alla luce di quanto esposto sopra potrebbe sorgere il dubbio lecito: in paesi tropicali, come India, Indonesia, Bangladesh si verificano colpi di calore a catena? No, perché l’organismo, in qualche modo si adatta. È vero però che in quei paesi le persone si alimentano con molta frutta e verdura, idratandosi maggiormente e si vestono con abiti molto ariosi di tessuti leggerissimi.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato