Menu Salute

GOTTA

Ti svegli nel mezzo della notte ed il tuo alluce sembra andare a fuoco. E' caldo, gonfio e così sensibile che il solo peso delle lenzuola è quasi insopportabile. Se è così, può darsi che tu stia avendo un attacco acuto di gotta, una forma di artrite caratterizzata da improvvisi ed acuti attacchi di dolore, gonfiore e arrossamento delle articolazioni.

L'acido urico è un prodotto di rifiuto del metabolismo. Normalmente è eliminato attraverso l'attività dei reni, ma se, per qualche ragione, la quantità di acido urico è superiore a quella che il rene riesce a smaltire, si accumula formando dei cristalli. La deposizione di questi cristalli che assumono configurazione aghiforme nella pelle, nelle articolazioni e nei reni crea dolore.

La gotta si presenta in forme diverse:

  • artrite gottosa
  • formazione di "tofi" (aggregati di urati sotto la pelle) di preferenza nel padiglione dell'orecchio
  • calcoli renali, composti di cristalli di acido urico
  • insufficienza renale, in seguito al blocco causato dai calcoli

La gotta è conosciuta da almeno 2000 anni, è quindi una delle malattie umane note da più tempo. Nell'antichità la gotta era spesso nota come la "malattia dei re " in quanto associata a uomini benestanti che si lasciavano troppo andare in cibi e bevande ricche. Oggi la gotta è una malattia complessa che può affliggere chiunque. Gli uomini sono più esposti delle donne, ma la situazione si ribalta per le donne in menopausa. Fortunatamente la gotta è curabile e ci sono modi per evitare ricadute.

Sintomi

I sintomi della gotta sono quasi sempre acuti, e si manifestano all'improvviso - spesso di notte - e senza nessun avvertimento.
Essi includono:

  • intenso dolore alle articolazioni. La gotta solitamente affligge le articolazioni dell'alluce, ma può verificarsi nei piedi, nei fianchi, nelle ginocchia, mani e polsi. Il dolore dura tipicamente tra cinque e dieci giorni e poi smette. La sensazione di fastidio scompare gradualmente nel giro di una o due settimane, lasciando l'articolazione apparentemente normale e senza dolore;
  • infiammazione e rossore. Le articolazioni affette diventano gonfie, morbide e rosse.

Cause

La causa della gotta è un livello eccessivo di acido urico nel sangue, un prodotto di scarto formato dalla scissione delle purine. Queste sostanze si trovano naturalmente sia nel corpo umano che in certi tipi di alimenti, specialmente carni che provengono da organi - come il fegato, le cervella e le reni - e in alici, aringhe e sgombro. Quantità ridotte di purine si trovano in tutte le carni, nel pollame e nel pesce.

Normalmente l'acido urico si dissolve nel sangue e passa attraverso i reni nell'urina. Talvolta però, di questo acido il corpo ne produce troppo oppure ne espelle troppo poco. In questi casi, l'acido urico può accumularsi, formando cristalli affilati a forma di spillo nelle articolazioni o nel tessuto circostante, causando dolore, infiammazione e gonfiore.

Depositi di cristalli possono causare un altra condizione, conosciuta come falsa gotta (pseudogotta) dove invece di essere formati da acido urico, i cristalli sono fatti di calcio pirofosfato diidrato.

Fattori di rischio

Le seguenti condizioni o circostanze possono aumentare le possibilità di sviluppare alti livelli di acido urico che possono portare alla gotta.

  • Fattori legati allo stile di vita
    Un consumo eccessivo di alcool, specialmente birra, è il fattore da stile di vita che aumenta maggiormente il rischio di gotta. Alcool eccessivo generalmente indica più di due bevande al giorno per l'uomo ed una per la donna. Anche pesare una decina di chili o più oltre al peso ideale può aumentare il rischio.
  • Malattie e medicine
    Alcuni disturbi o terapie possono costituire i fattori di rischio per la gotta. Questi includono alta pressione sanguigna non trattata (ipertensione) e condizioni croniche come il diabete, alti livelli di grassi o colesterolo nel sangue (iperlipidemia) e il restringimento delle arterie (arteriosclerosi). Interventi chirurgici, malattie o danni improvvise o gravi e lo stare a letto per lunghi periodi sono fattori che possono aumentare i livelli di acido urico nel sangue. Lo stesso vale per diuretici a base di tiazide - usati per trattare l'ipertensione - l'aspirina e farmaci anti-rigetto assunti da persone che hanno appena avuto un trapianto. Inoltre trattamenti chemioterapici per il cancro possono causare l'aumento di purina nel sangue.
  • Fattori genetici
    Una persona su quattro di quelle che soffrono la gotta hanno una storia familiare di questo disturbo.
  • Età e sesso
    La gotta si manifesta più spesso negli uomini rispetto alle donne, principalmente perché le donne tendono ad avere un livello di acido urico inferiore agli uomini. Nelle donne dopo la menopausa tuttavia questo livello si avvicina a quello degli uomini. Gli uomini hanno più possibilità di sviluppare la malattia prima (cioè tra i 30 e i 50 anni), mentre le donne generalmente sviluppano i sintomi dopo i 50.

Diagnosi

Per diagnosticare la gotta, si estrae del fluido dalla giuntura dolorante, per controllare la presenza di cristalli di acido urico nelle cellule dei globuli bianchi.
Altri test possono includere:

  • test delle urine (per scoprire la quantità di acido urico espulso)
  • analisi del sangue (quantità di acido urico nel sangue)

Complicazioni

Alcune persone afflitte da gotta sviluppano una forma cronica di artrite, un più limitato numero di soggetti con la gotta sviluppano anche calcoli renali.

Trattamento

Per gli attacchi di gotta, farmaci anti-infiammatori non steroidei possono aiutare ad alleviare i dolori. Ovviamente questi medicinali possono causare effetti collaterali, come dolori di stomaco, sanguinamenti e ulcere. Inoltre questi farmaci hanno un effetto soglia, cioè c'è un limite di dolore massimo che riescono a controllare. Questo significa che superato un certo dosaggio i benefici rimangono gli stessi.

Per i casi più gravi, vengono prescritti farmaci corticosteroidei. Bisogna tenere presente che, anche se gli steroidi possono limitare sensibilmente il dolore, hanno anche degli effetti collaterali seri, che includono l'assottigliarsi delle ossa, limitata capacità di rimarginare ferite e abilità ridotta di combattere le infiammazioni. A volte viene iniettato del cortisone nelle articolazioni affette, ma anche questo approccio ha dei seri effetti collaterali, e le punture sono generalmente limitate a tre all'anno.

Una volta che l'attacco acuto è sotto controllo, il trattamento viene finalizzato alle cause, ovvero al miglioramento del metabolismo dell'acido urico.

Prevenzione

Non c'è nessuna maniera sicura di prevenire gli attacchi di gotta iniziali o i seguenti, ma se si ha già avuto la gotta, alcuni farmaci possono ridurre il rischio o l'acutezza di un eventuale attacco futuro.La loro funzione è quella di rallentare la velocità con cui l'acido urico è prodotto ed aumentare la velocità con cui viene espulso. In generale, mantenere i livelli di acido urico nel sangue entro la normalità è la chiave a lungo termine per prevenire la gotta.

I cambiamenti di stile di vita non curano la gotta, ma le seguenti misure possono aiutare ad alleviarne i sintomi:

  • Mantenere un peso sano
    Una perdita di peso graduale diminuirà il carico di peso sulle articolazioni affette. Perdere peso può anche ridurre il livello di acido urico nel sangue. Evitare di abbuffarsi e di perdere peso molto rapidamente perchè così facendo si rischia di alzare temporaneamente il livello di acido urico nel sangue.
  • Evitare quantità eccessive di proteine animali
    Anche se le medicazioni hanno decrementato il bisogno di diete speciali in persone con la gotta, alcuni cambiamenti nelle abitudini alimentari possono aiutare a diminuire la gravità di eventuali attacchi. Possono anche servire come trattamento alternativo per coloro che hanno problemi con le tipiche medicazioni per la gotta. La maggior parte degli esperti raccomanda praticamente a tutti di non mangiare più di un paio d'etti di carne magra, pollame o pesce al giorno - quindi specialmente chi ha la gotta in quanto le proteine raffinate aumentano il livello di acido urico nel sangue. Carni provenienti da organi (fegato, cervella, reni), acciughe, aringhe e sgombro hanno un livello particolarmente alto di purine.
  • Limitare o evitare l'alcool
    Un consumo eccessivo di alcool può inibire la secrezione di acido urico, che a sua volta può portare alla gotta. Limitare l'alcool a non più di due drink al giorno per l'uomo e a non più di uno per le donne, oppure sopra i 65 anni. Se si ha un attacco di gotta è preferibile evitare l'alcool completamente.
  • Bere molti liquidi
    I liquidi aiutano a diluire l'acido urico nel sangue e nell'urina.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Attenzione alle diete fai da te: i rischi per la salute di denti e bocca

Disturbi alimentari, diete troppo drastiche o regimi sbilanciati mantenuti per lunghi periodi, possono avere conseguenze anche sulla salute della bocca, perché causano squilibri nelle difese immunitarie e nella flora batterica del cavo orale. Si rischiano gengiviti, candidosi, infezioni che...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Elogio del doppiaggio

Scritto il 19 agosto 2014 da Alberto&Alberto

La pratica del doppiaggio in Italia ha ancora molti detrattori. Che dimenticano quanto il doppiaggio abbia aiutato e aiuti ancora gli spettatori a divertirsi ed emozionarsi.

Pillole di benessere

Più latte materno meno depressione?

Scritto il 22 agosto 2014 da Welly

E' quello che sostiene uno studio inglese pubblicato sulla rivista Maternal and Child Health al temine di una ricerca condotta su un campione di quasi 14.00 madri.

Offerta del mese
Oscar Neo Estrattore di succo vivente Offerta del mese
L' Estrattore di Succo Vivente più resistente al mondo! Oscar Neo appartiene alla generazione degli ultimi e più moderni estrattori di succo a freddo.Vedi prodotto

Novità
Scholl Pocket Ballerina Premium Novit del mese

Ballerina pieghevole Scholl, in tessuto fresco, da portare sempre con te e sfoggiare in ogni situazione per essere comoda ma elegante. Perfetta da tenere in borsetta e indossare quando sei stanca dei tacchi. E' la ballerina dell'estate!
Vedi prodotto

Visita i migliori hotel benessere.
Viaggia con la fantasia!

Cerca

Nazione
Regione
Struttura
Data di arrivo
Data di partenza
Camere
Adulti
Bambini



copyright © 1999-2014 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE