Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Disturbi / App. genitourinario / Incontinenza 

L'INCONTINENZA URINARIA

A cura di Francesca Soccorsi,
con la consulenza del Prof. Marzio Angelo Zullo,
Professore incaricato del Corso di Laurea di Ostetricia
e Ginecologia della Facoltà di Medicina
e Chirurgia dell’Università Campus Biomedico di Roma.

L’apparato urinario è formato da organi e strutture (reni, ureteri, vescica, uretra) che hanno lo scopo di purificare il sangue dalle scorie e di espellerle con la minzione. La funzionalità della vescica, il sacco che raccoglie le urine che arrivano dai reni attraverso gli ureteri, è controllata da muscoli detti sfinteri. Non sempre il meccanismo funziona a dovere: si calcola che in Italia il 17% della popolazione femminile sia affetto da incontinenza urinaria, ovvero di perdita involontaria di urina attraverso l’uretra, patologia che colpisce quasi esclusivamente le donne.

Le cause
L’incontinenza urinaria è un disturbo non necessariamente legato all’età e al rilassamento della muscolatura pelvica conseguente alla menopausa: in qualsiasi fase della vita cause esterne possono determinare il problema e in alcuni casi farlo diventare invalidante al punto da condizionare la vita delle persone che ne soffrono. Tra le più frequenti: parti, interventi chirurgici, malattie neurodegenerative, diabete mellito, obesità, stipsi cronica.

I diversi tipi di incontinenza urinaria
L’incontinenza urinaria si distingue in:
Incontinenza da sforzo: la perdita di urina è successiva a uno sforzo, uno starnuto o un colpo di tosse.
Incontinenza da urgenza: la paziente avverte un impellente stimolo a urinare ma non fa in tempo ad arrivare in bagno. È l’incontinenza che affligge chi soffre di “vescica iperattiva”.
Incontinenza mista: i due disturbi precedenti si manifestano contemporaneamente.

Pubblicità
I sintomi
L’incontinenza urinaria può manifestarsi con sintomi diversi. I più comuni sono:
• Perdita di urina mentre si ride, si tossisce o si starnutisce (tipica dell’incontinenza da sforzo).
• Perdita involontaria di urina indipendente da stimoli (è l’incontinenza che più frequentemente si riscontra nell’anziano).
• Bisogno urgente e incontrollabile di urinare (tipico dell’incontinenza da urgenza).
• Desiderio di urinare più volte durante il riposo notturno.

La diagnosi
Dopo anamnesi e visita, lo specialista può prescrivere esami più approfonditi per verificare l’entità del problema. Tali test, che vanno sotto il nome di esami urodinamici, sono prove di funzionalità che aiutano medico e paziente a ottenere tutte le informazioni utili nella definizione del fenomeno patologico e sono importanti per determinare il comportamento dell’apparato urinario e prescrivere una terapia adeguata. In alcuni casi può essere utile anche effettuare un esame colturale dell’urina per valutare l’eventuale presenza di infezioni e un’ecografia per rilevare possibili anomalie dell’apparato urinario.

Le terapie
Gli approcci terapeutici per trattare l’incontinenza urinaria sono molteplici e in molti casi vengono utilizzati in sinergia:
Terapia farmacologia: Nel caso in cui l’incontinenza urinaria sia dovuta alla menopausa, si interviene con la terapia ormonale sostitutiva, che però agisce esclusivamente sui sintomi ma non risolve la patologia. In presenza di incontinenza da urgenza si utilizzano, invece, farmaci anticolinergici.
Rieducazione pelvica: In genere serve come supporto alla terapia farmacologica e a quella chirurgica, prevalentemente nei casi di incontinenza da sforzo. Aiuta a riabituare il paziente al controllo della muscolatura pelvica con esercizi mirati. In alcuni casi viene effettuata mediante apparecchiature elettriche per la stimolazione passiva.
Terapia chirurgica: Lo scopo è quello di ripristinare il supporto muscolare per vescica e uretra. La chirurgia tradizionale tratta il problema per via addominale, ricostruendo le strutture di sostegno attraverso un’incisione frontale piuttosto estesa. Ma è possibile ricorrere anche a tecniche mini-invasive che utilizzano strumenti tecnologicamente avanzati come le sonde per introdurre materiali di sostegno biocompatibili.

Tuttavia la vera rivoluzione nel trattamento dei problemi vescicali, e in particolare dell’incontinenza da urgenza resistente ai farmaci, è rappresentata da un’innovativa metodica mininvasiva costituta da un particolare dispositivo che funziona alla stregua di un pacemaker cardiaco. Il dispositivo permette di trattare le disfunzioni del pavimento pelvico attraverso la “neurostimolazione sacrale”. Questa tecnica favorisce il controllo dei disturbi utilizzando lievi impulsi elettrici inviati ai nervi sacrali, ovvero i nervi che controllano gli organi e la muscolatura pelvica, attraverso un piccolo elettrodo impiantabile in anestesia locale nel tessuto sottocutaneo della tasca posteriore del gluteo. Prima di procedere all’impianto definitivo, viene valutata l’efficacia della terapia con un semplice test, che consiste in una stimolazione di prova. Una volta effettuato l’impianto, il paziente riceve una sorta di telecomando che permette di attivare o spegnere il dispositivo a seconda della necessità, fermo restando che è sempre consigliata una stimolazione continua. Il pacemaker sacrale deve essere sostituito ogni 5/7 anni e il suo costo è interamente coperto dal Servizio Sanitario Nazionale. La metodica rappresenta a oggi la soluzione tecnologica più all’avanguardia e negli studi clinici ha dimostrato di trattare efficacemente alcuni tipi di disturbi correlati al controllo della vescica in pazienti che non hanno ottenuto risultati o non tollerano altri trattamenti riabilitativi o farmacologici. Le indicazioni codificate includono i sintomi e i segni della vescica iperattiva, la ritenzione urinaria in assenza di ostruzione meccanica, ma anche l’incontinenza fecale, la stipsi e il dolore pelvico cronico dovuto a patologie molto comuni nelle donne, come l’endometriosi, le vestiboliti vulvari e le vulvodinie. La procedura viene attualmente adottata nei più importanti Centri di Urologia, NeuroUrologia e Chirurgia italiani. Nel mondo oltre 100.000 pazienti beneficiano già della terapia.

Bibliografia
- Giraudo D., Lamberti G., Incontinenza urinaria femminile. Manuale per la riabilitazione, Ermes editore.
- Pesce F., Scaldaferri R., Incontinenza urinaria, Pacini editore.
- Pesce F., Scaldaferri R., Incontinenza urinaria: la comunicazione efficace con il paziente incontinente, Pacini editore.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Tumori del cavo orale in aumento: attenzione a igiene dentale e prevenzione

La salute del cavo orale è sempre più al centro dell’attenzione per numerose patologie. I numeri relativi al cancro oro-faringeo sono in aumento: quasi 6000 casi all’anno in Italia. Esiste un rapporto effettivo tra le infezioni orali più frequenti, in particolare...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Al mercato, allegria e benessere

Scritto il 17 aprile 2018 da Alberto&Alberto

Una passeggiata in un qualsiasi mercato rionale è una sana iniezione di allegria. E ci racconta lo spirito di una città e di coloro che la abitano.

Pillole di benessere

Contro l’ictus, misuriamo la pressione

Scritto il 30 marzo 2018 da Welly

Aprile è il mese di prevenzione dall’ictus; un’occasione per ricordare come il controllo periodico della pressione sia fondamentale a causa del ruolo rappresentato dall’ipertensione come fattore di rischio. 

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato