Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Disturbi / Ortopedici/muscoli / Talalgia plantare 2

LO SPERONE CALCANEARE
e BORSITE

Com la consulenza del Dott. Ugo Perugini


Diagnosi di sperone calcaneare e borsite

Lo sperone calcaneare è conosciuto anche come deformità di Haglund o "pump bump" ed è, in termini clinici, un'esostosi. Si tratta cioè di un'escrescenza ossea, presente dalla nascita, che in genere si presenta all'altezza del versante posteromediale dell'osso.

Una delle conseguenze più frequenti di questa deformità sono le borsiti: la pressione che l'escrescenza ossea crea nella zona dove è localizzata provoca una conseguente infiammazione della borsa sinoviale, che si trova davanti al tendine d'Achille e dietro il calcagno; questa infiammazione, definita borsite, è all'origine del dolore che si prova in questa regione.

Pubblicità
Il compito dello specialista è quello di effettuare prima un'anamnesi, raccogliendo tutte le informazioni che il paziente può dare sulla malattia, quando è iniziata, come si manifesta etc; poi deve passare all'esame obbiettivo della parte, completo di esami quali radiografie, ecografie, risonanze magnetiche, che evidenzino la presenza di speroni e deformazioni ossee.

Una borsite posteriore del tendine di Achille non si rivela solo tramite radiografie: all'osservazione diretta infatti la zona si presenta non solo colpita da tumefazione diffusa, ma anche caratterizzata da un callo spesso nella parte posteriore del calcagno.

Terapie

La scelta della terapia da adottare dipende sia dal tipo di talalgia, sia dalla gravità dell'eventuale danno osseo a carico del calcagno. Una tallonite lieve regredisce e scompare in qualche giorno. Al contrario, se il dolore persiste per più di due settimane, si rende indispensabile la visita specialistica.

Per prima cosa, qualora il paziente interessato dalla patologia svolga regolare attività fisica, è necessario che la sospenda. Questo, non solo perché una talalgia in sé non va sottovalutata, ma anche per evitare, tra gli effetti collaterali, i cosiddetti paramorfismi compensativi, che comporterebbero un ulteriore peggioramento del quadro clinico. Con questo termine si indica quello che è un normale atteggiamento di chi soffre di tallonite: per arginare il dolore si modifica la postura, in modo che il carico sulla parte dolorante sia limitato. La nuova posizione adottata aiuta a tenere sotto controllo l'algìa, ma è scorretta, interviene sul normale assetto della deambulazione e a lungo andare può favorire l'insorgere di problematiche anche gravi a danno di ginocchia, bacino e colonna vertebrale.

In fase acuta la prima cosa da fare è applicare del ghiaccio sulla zona da cui si irradia il dolore. Se si ha a che fare con una fascite plantare accertata si possono eseguire esercizi di stretching che riguardino fascia plantare, tendine d'Achille e polpaccio. In un secondo momento si può ricorrere ad ausilii meccanici, dai plantari di scarico ai tutori notturni ai gambaletti per deambulare, fino alle stampelle, nei casi di dolore particolarmente pronunciato. La fisioterapia rappresenta un valido aiuto, soprattutto se impiega una tecnica recente, i crioultrasuoni, che si sono dimostrati efficaci in questi casi, e la ionoforesi. Dopo due settimane, se non si è raggiunto alcun risultato apprezzabile, è necessario procedere con ulteriori indagini cliniche.

Se il problema è causato da uno sperone calcaneare conclamato, la scelta in genere ricade immediatamente su una terapia a base di infiltrazioni: le iniezioni locali settimanali di corticosteroide e anestetico (senza toccare il tendine d'Achille) possono proseguire fino alla scomparsa del dolore.

Una fasciatura contenitiva plantare può far sì che venga allentata la tensione sulla fascia plantare; coppette calcaneari e cuscinetti plantari sono un valido ausilio per la talalgia.

Il trattamento del dolore però è solo il primo passo; in seguito è necessario realizzare un apparecchio ortotico, per il quale bisogna effettuare esame posturografico e valutazione biomeccanica.

La borsite del tendine d'Achille si tratta aspirando l'eventuale versamento causato dall'infiammazione e poi assumendo FANS.

Si interviene chirurgicamente solo nei casi più gravi e per scongiurare recidive: l'intervento consiste nell'escissione chirurgica di esostosi e borsa.
Pagina precedente Sei qui
Inizio articolo Pagina 2/2
Talalgia plantare (1/2) Sindrome dello sperone calcaneare

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

L'ipertensione arteriosa in età pediatrica

L'ipertensione arteriosa è stata sempre ed è ancora poco considerata in età pediatrica, benché coinvolga il 4% dei bambini, con valori più elevati di pressione nei soggetti in eccesso di peso. Per ridurre i rischi cardiovascolari, che è la prima causa di...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Tutti allegri per la Taranta

Scritto il 25 agosto 2015 da Alberto&Alberto

Da rituale terapeutico a fenomeno di massa: la Taranta (o Pizzica) conosce da alcuni decenni una riscoperta che valica i confini delle sue origini salentine e richiama ogni anno in Puglia decine di migliaia di persone. In nome dell'allegria e del benessere collettivo.

Pillole di benessere

Un decalogo per il perfetto rientro in città

Scritto il 28 agosto 2015 da Welly

Appurato che 1 italiano su 2 soffre delle cosiddetta "Sindrome da Rientro" dopo le vacanze, un magazine on line ha chiesto a 30 esperti tra psicologi, sociologi e nutrizionisti di stilare un decalogo su come affrontare adeguatamente il ritorno alla vita quotidiana.

Offerta del mese
Estrattore di succo BioChef Atlas Offerta del mese

L'estrattore di succo BioChef Atlas è tra i migliori estrattori di succo vivo nel mercato. Piccolo, compatto e maneggevole, occupa poco spazio e garantisce eccellenti prestazioni. Facile da pulire ed estremamente silenzioso, le sue componenti si smontano in modo agevole ed è quindi molto facile da pulire. L'estrazione avviene in modo lento e delicato, senza attriti o generazione di calore.Ingombro minimo rispetto a tutti i frullatori a orientamento verticale.

Vedi prodotto

Novità
Estrattore di succo Hippocrates Hippo Plus Novit del mese

La centrifuga Hippocrates ha una resa maggiore rispetto alle altre centrifughe e produce un succo di frutta e verdure che non contiene alcuna traccia di polpa; è un robot da cucina perfetto per la cucina sana, in particolare per quella crudista. Comprare una centrifuga è un investimento che non si fa tutti i giorni e Hippo Plus di Hippocrates è la migliore centrifuga in cui investire i tuoi soldi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

Nazione
Regione
Struttura
Data di arrivo
Data di partenza
Camere
Adulti
Bambini

fonte verde

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2015 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato