Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Disturbi / Tumori / Tumori bocca

TUMORI DELLA BOCCA: DIAGNOSI, CURA E PREVENZIONE

A cura di Maura Peripoli

La bocca è la prima parte dell’apparato digerente. È formata dalla lingua, gengive, guance, palato, labbra e denti e le strutture presenti al suo interno “servono” per farci alimentare. In Italia la cultura della prevenzione delle patologie del cavo orale è scarsamente diffusa anche a causa delle poche notizie che circolano in materia, ma i tumori della bocca sono piuttosto diffusi nella penisola. Generalmente le patologie colpiscono dai 40 anni in su. Molte di queste neoplasie sembrano essere di origine virale (papilloma virus detto HPV), legate a particolari abitudini sessuali e consumo di droghe, in particolare marijuana. Negli ultimi anni la percentuale dei pazienti che si sono ammalati di tumore alla bocca è aumentata: ogni anno, infatti, nel mondo vengono registrati circa 500.000 nuovi casi. In Italia questa tipologia di carcinoma rappresenta circa il 6% di tutti i tumori maligni con circa 13 nuovi casi ogni 100.000 abitanti per anno: ciò sta a significare che annualmente vengono “colpite” tra le 7.000 e le 8.000 persone e i decessi sono circa 3000; in 8 casi su 10, insorge nei fumatori e gli uomini si ammalano più facilmente rispetto alle donne. L’indice di mortalità risulta alto proprio perché questo tipo di cancro, nella maggior parte dei casi, viene diagnosticato in ritardo quando diventa difficile poter intervenire.

Tipologie di tumori del cavo orale
I tumori del cavo orale con quelli della laringe e faringe, rappresentano il circa 10% di tutte le neoplasie maligne negli uomini e il 4% nelle donne. Il tumore del labbro è più facilmente riscontrabile negli uomini, generalmente in quelli che hanno la carnagione chiara o in quelli che trascorrono molte ore al sole (gli agricoltori ad esempio o i pescatori). In totale rappresentano l’11% dei nuovi casi e l’incidenza di mortalità è dell’1%. La lingua è generalmente quella più colpita dalle neoplasie della bocca (30% dei casi totali) e questa patologia riguarda soprattutto gli accaniti fumatori e i frequenti consumatori di alcol. Negli ultimi anni l’incidenza di questa malattia si è ridotta per quanto riguarda gli uomini, mentre è aumentata la percentuale per le donne che oggi fumano di più di quanto non lo facciano gli uomini.

Fattori di rischio
Tra i principali fattori di rischio dei tumori del cavo orale si annoverano il fumo di sigaretta, l’eccessivo consumo di alcol e le infiammazioni croniche della bocca. Ma anche l’errato posizionamento di protesi dentarie e la scarsa igiene orale. Per quanto riguarda il labbro, come già accennato, l’eccessiva esposizione al sole. In occasione della terza edizione dell’Oral Cancer Day, organizzato dall'Associazione Nazionale Dentisti Italiani (12/9/2009), gli esperti hanno “dettato” le regole per una corretta prevenzione delle patologie del cavo orale. Ribadendo che una corretta igiene orale e stili di vita sani sono i presupposti “ideali” per impedire l’insorgenza della malattia, gli specialisti hanno suggerito queste regole:

Pubblicità

- adottare un tipo di alimentazione ricco di frutta e verdura;
- evitare il fumo;
- non bere superalcolici con regolarità e vino fuori dai pasti;
- non associare nella quotidianità, fumo e alcol;
- controllare sempre che la bocca sia sana e curata e programmare visite costanti dal dentista;
- compiere periodicamente un autoesame della la bocca, prestando particolare attenzione alla lingua, alle guance e al palato;
- consultare tempestivamente uno specialista se in bocca compaiono lesioni come macchie o placche bianche e/o rosse, ferite croniche che non tendono a guarire, denti guasti e/o gengive gonfie o malate;
- le persone oltre i 40 anni (soprattutto di sesso maschile) che fumano e/o consumano quotidianamente alcolici e superalcolici o non hanno una bocca curata devono programmare ogni anno una visita di prevenzione.

I principali esami per individuare i tumori del cavo orale, in assenza di sintomi, sono l’ispezione e la palpazione del pavimento della bocca e della lingua. In linea generale, la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è del 52 per cento e oscilla tra il 79 per cento dei pazienti con tumori “confinati” alla sede di insorgenza e il 19 per cento dei pazienti con tumori metastatici. Proprio per aiutare i cittadini in questo percorso di autovalutazione, è disponibile in internet il sito www.obiettivosorriso.it nel quale è possibile consultare una video-guida realizzata da esperti del settore.

I giovani rischiano la vita più degli adulti a causa di fumo e alcol
Alcol e fumo, nemici giurati non solo della bocca, ma anche della vita. Un atteggiamento “malsano” è alla base di un’aspettativa e qualità di vita più basse, rispetto ad esempio a quella dei propri genitori. A lanciare l'allarme è Walter Ricciardi, Ordinario di Igiene e Medicina Preventiva presso l'Università Cattolica di Roma, in base ai dati emersi dalla presentazione del Libro Bianco dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna (Onda). "In Danimarca" - ha spiegato l'esperto - "negli anni passati, si è registrata una diminuzione dell'aspettativa di vita per i fattori di rischio sopraelencati. Il governo ha quindi avviato campagne di prevenzione e sensibilizzazione e la situazione è andata migliorando; è anche vero che gli eccessi giovanili ci sono sempre stati, ma oggi l’eccessivo consumo di alcol e il fumo, vengono associati anche ad una situazione ambientale non favorevole e ciò peggiora di molto il problema. Se non si interviene tempestivamente, questi giovani tra 20 anni, avranno un’aspettativa di vita minore di quella dei propri genitori”.

Pubblicità

Sintomi
I sintomi da tenere sotto controllo sono essenzialmente:
- placche bianche o rosse sul rivestimento interno della bocca;
- ulcere e ferite alla bocca che non guariscono;
- ferite o placche che assomigliano a delle verruche sulle labbra;
- mal di gola persistente;
- escrescenze su un labbro, sulla lingua o sul collo;
- difficoltà a masticare, a deglutire o a parlare;
- dolori alle orecchie o alla mascella.
Da tener presente anche che ferite, irritazioni o gonfiori alla bocca che persistono da più di due settimane, vanno tempestivamente esaminate da uno specialista. Nel caso di dubbio su eventuali lesioni precancerose, lo specialista provvederà alla biopsia orale e quindi preleverà una piccola parte del tessuto interessato (in anestesia locale) che verrà analizzato. La diagnosi precoce di tumore orale nella maggior parte dei casi, salva la vita, così come una visita preventiva dal dentista che dovrebbe essere effettuata almeno una volta l’anno. Gli esami diagnostici per individuare una possibile lesione cancerosa oltre alla biopsia sono: radiografia a raggi X, ecografia, scanner, risonanza magnetica e scintigrafia ossea.

La cura
Partendo dal presupposto che ogni caso è diverso dall’altro, lo specialista per individuare la cura giusta dovrà tener contro essenzialmente del tipo di cancro diagnosticato, del grado di malignità e della sua estensione. La cura dei tumori del cavo orale, inizia con l’asportazione chirurgica del tumore e dei linfonodi circostanti. Si procede poi con la radioterapia e la chemioterapia che fungono da “adiuvanti” nella fase post operatoria e raramente in alternativa alla chirurgia.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato