Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Salute_dentale / Cosa dice il dentista / Infanzia e controlli

L'UTILITA' DEI CONTROLLI PERIODICI ODONTOIATRICI NELL'INFANZIA
Controllo oggi, meno guai domani

A cura del
Dott. Stefano Giustini

E' ormai risaputo che controlli periodici dal dentista possano contribuire a prevenire molti problemi. Meno conosciuto è che questo è ancor più vero per i bambini. La crescita delle ossa e la permuta dei denti presentano infatti delle insidie, che se non vengono precocemente scoperte possono evolvere in patologie decisamente più delicate, lunghe e costose da trattare.
La visita dall'odontoiatra è insostituibile, ma sarebbe bene che, oltre a questo, gli stessi genitori sviluppassero almeno una minima capacità di rendersi conto di ciò che sta accadendo nella bocca dei propri figli.

Non è difficile, e questo è lo scopo di questo articolo: spiegare quali sono le cose "anormali", visibilissime con un minimo di conoscenza e di pratica, per cui bisogna far visitare il bambino con sollecitudine. L'ideale è controllare ogni due-tre mesi, soprattutto nel periodo di dentizione mista, quando cioè sono presenti in bocca, contemporaneamente, denti da latte e denti permanenti. La maggiore incidenza di problemi è tra 6 e 10 anni. Ma non è una regola fissa.

Guardando i denti del vostro bambino, ricordate di non forzarlo mai. Se non vuole, cercate di convincerlo, rendetelo un gioco, insomma fate di tutto: purché non si senta obbligato. Una cosa da ricordare: quando si dice al bambino "fai vedere i denti", il pupo farà il verso al cagnolino. Aprirà un poco le labbra, e metterà gli incisivi inferiori a contatto col bordo degli incisivi superiori, portando in avanti il mento. Un controllo in questa posizione è assolutamente inutile. La cosa giusta da fare è far stare il piccolo in piedi, con voi seduti davanti a lui su una sedia, e dirgli di deglutire. A quel punto potrete senz'altro controllare la dentatura nella giusta posizione. Poi controllerete a bocca aperta, per guardare ogni singolo dente. E ricordate di avere una forte illuminazione della bocca. Non per niente il dentista, quando vi visita, vi punta contro un faro.

Se un dente è cariato...

Naturalmente tutti sanno che va otturato. Quello che pochi sanno è che anche i denti da latte devono essere otturati. A meno che non cadranno tra poco, servono infatti anche a mantenere lo spazio per i permanenti, e vanno perciò salvaguardati e mantenuti anche della giusta dimensione (la carie sui lati li rende più stretti). Il dentista saprà cosa fare.

Pubblicità

Se un dente tarda a uscire…

Se un dente tarda a uscire, e quindi rimane il deciduo, mentre il dente analogo dell'altro lato è già in posizione, e questo continua per più di 3 mesi, potrebbe esserci un problema. Forse è solo un po' "pigro", forse invece non esce perché non è mai nato (il termine tecnico è agenesia ). Il controllo professionale, a questo punto, è necessario.

Se il bambino respira a bocca aperta…

Spesso il piccolo respira, per periodi prolungati, a bocca aperta. Questo non è normale. La cosa da fare è chiedersi perché non respira dal naso. Le cause possono essere tante, anche un semplice raffreddore. Se però il problema non si risolve in breve tempo, bisogna controllare.
Il problema più frequente in questi casi sono le adenoidi. Si tratta di un tessuto linfatico posto nella parte posteriore delle cavità nasali, che sotto particolari stimoli si può ingrandire fino a rendere difficile il passaggio d'aria dal naso stesso. Così, quando il bambino tenta di respirare dal naso, fatica parecchio. Allora fa la cosa più semplice: apre la bocca e respira da lì. Solo che così facendo la lingua non sarà più a contatto col palato. 

Il palato del bambino non è un pezzo unico, ma presenta delle parti ossee collegate tra di loro da strutture cartilaginee, dette "suture", che si ossificheranno dopo molti anni.
La lingua stimola la crescita di tali suture. Crescendo, porteranno il palato alla misura adulta.
Ma se manca lo stimolo della lingua, il palato rimane stretto. Se passa troppo tempo, si ossifica in questa forma, è non potra mai più essere della larghezza "giusta", salvo intervento del medico.
Questo comporta problemi articolari, posturali, dentari, fonatori, ed estetici!
Il viso del bambino crescerà troppo in altezza e non sarà molto bello da vedere. E' quella che una volta veniva detta "facies adenoidea", la faccia adenoidea, che dà anche un aspetto… non troppo sveglio al pargolo.

Cosa si fa? Naturalmente si porta dal dentista. Con rapidità.
Di solito il primo passo è rendere la via nasale di nuovo pervia, libera. Quindi le vegetazioni adenoidee vanno, senz'altro, eliminate chirurgicamente. Molti, anche specialisti otorino, temono che nel tempo possano riformarsi.
E' possibile, ma non è giusto creare al piccolo paziente un tale problema solo perché forse poi bisogna intervenire di nuovo. Se è necessario, si fa, anche due o tre volte. Il bambino deve poter respirare bene dal naso.
Fatto questo, va valutata la situazione in bocca. Se si è intervenuti precocemente, basta anche una brevissima terapia con apparecchi mobili. Pochi mesi ed il gioco è fatto.

Se il bambino succhia le dita…

Quest'abitudine non è innocua come si potrebbe pensare e va limitata il più possibile. La presenza di un dito, ad esempio, tra le arcate, può modificarne la forma, rendendo la linea incisale dei denti superiori, che dovrebbe essere più o meno orizzontale e rettilinea, ad "arco". Spesso il bambino esercita anche una trazione verso l'esterno, e questo può "sventagliare" gli incisivi superiori. Inoltre, una volta che c'è lo spazio, il piccolo tenderà a metterci la lingua, complicando, come se ce ne fosse bisogno, ancor più la situazione.

Cosa fare? Innanzitutto, non è detto che ve ne accorgiate. Spesso il bambino, che magari è stato già rimproverato, tenderà a continuare in modo "ufficioso".
Controllate per prima cosa le dita e valutate se c'è qualche calletto, vicino all'unghia del pollice o dell'indice, sulla faccia opposta alle impronte digitali. Se vedete poi che gli incisivi centrali superiori presentano un arco a concavità inferiore… cominciate a insospettirvi. 

Come si risolve? La prima cosa da fare, ovviamente, è… non farlo più. Normalmente, se il bambino si succhia il dito, una ragione c'è: pare che sia mancanza di attenzioni.
In passato sono stati proposti metodi davvero drastici per evitare il succhiamento: aloe da spalmare sulle dita (amarissimo!), guantini di gomma, punte dolorose che si infilano nel palato… la cosa migliore è convincere vostro figlio a non farlo. E' dura. Ma ce la potete fare. In subordine potete certamente "negoziare" col pupo un certo periodo del giorno in cui la cosa è libera, e non punita, mentre è assolutamente vietata negli altri momenti.
Fategli sottoscrivere un contrattino, così iniziate anche ad educare il suo senso di responsabilità. Se non rispetta i termini, una qualche forma di punizione andrebbe somministrata: sospensione per un po' dai videogiochi, dai cartoni, insomma i particolari li stabilirete voi. Insieme a vostro figlio.

Alle volte i problemi di malposizione determinati dal succhiamento regrediscono spontanemente, dopo che questa abitudine sia cessata.Controllate. E nel dubbio… visita odontoiatrica!

Se i denti inferiori sono più visibili da un lato e meno dall'altro…

La norma, di cui pochi si rendono conto, è che i denti dell'arcata superiore siano più esterni di quelli dell'arcata inferiore. Immaginate il coperchio di una scatola di scarpe: copre il bordo della scatola, altrimenti o è messo male o è rotto.
Può accadere che un dente superiore, durante l'eruzione, sia "battuto" in velocità dal corrispettivo inferiore. Così facendo, spesso si crea un piano inclinato, che spinge il superiore lontano dalla giusta posizione, facendolo inclinare verso l'interno della bocca. Ciò può avvenire per tutti gli elementi dentari, ma è ovviamente visibilissimo negli anteriori. Se ciò avviene, bisogna affidarsi allo specialista. Presa all'inizio, tale malformazione è veloce e molto facile da trattare, a volte anche solo due mesi, e consente di risparmiare un sacco di problemi; la malposizione di un elemento dentario, anche di uno solo, crea infatti una catena di effetti nocivi: la mandibola tende a crescere asimmetricamente, l'articolazione lavora male, i denti si usurano precocemente.

Concludendo: guardate spesso nella bocca dei vostri figli, guardando ciò che c'è da guardare.
E se avete dubbi, meglio una visita odontoiatrica in più che una in meno. 

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato