Menu Sessuologia
Sei in:   benessere.com / Sessuologia / Articoli vari / Vari / Astinenza sessuale

L’ASTINENZA SESSUALE


A cura di Federico Sandri e Davide Bigatto

L’astinenza sessuale è una situazione che comporta la rinuncia da parte dell'individuo dell'atto sessuale inteso anche nelle sue espressioni parziali. Questa condizione può essere scelta, determinata cioè da idee, valori, consapevolezze personali introiettate dall'individuo, oppure può essere dettata e vissuta come imposizione determinata da cause e fattori esterni che possono riguardare eventi patologici o situazioni morbose.

Si parla di astinenza sessuale, soprattutto quando intesa nel suo valore di scelta, perché socialmente e comunemente viene ritenuta una condotta che devia dalle esigenze e dai costumi propri del contesto socio-culturale occidentale. Dal secondo dopoguerra la sessualità, sdoganata dai suoi dettami a carattere religioso e puritano, ha vissuto una liberalizzazione esponenziale che ha condotto a ritenerla prassi quasi doverosa al fine di considerare un individuo in stato di buona salute psichica e fisica. Non praticare la sessualità o scegliere di astenersi da essa viene guardato con sospetto, come se l'estraneazione dal gruppo di maggioranza sessuato fosse un mero capriccio narcisistico.

Grazie all’osservazione dei comportamenti e dei fenomeni associati alla sessualità umana, è stato possibile classificare alcune condotte che virano verso una sessualità contenuta e non espressa e che tuttavia si mantengono estranee all'ambito delle devianze parafiliche. Si parla di asessualità quando ci si riferisce a condotte di astinenza scelte da individui che non provano alcun interesse per le relazioni di tipo sessuale e sentimentale. Il termine antisessualità, invece, fa riferimento ad una condotta che, oltre a rifuggire la sessualità, vi si oppone in maniera ostile, veemente, repressiva, spesso con motivazioni di carattere religioso o, più raramente, filosofico.

Pubblicità
Significanti e significati
Nel 2012 è uscito in Francia un libro che ha suscitato molto scalpore, soprattutto a livello mediatico: “L’envie” di Sophie Fontanel, giornalista e scrittrice francese, racconta in modo autobiografico la scelta di trascorrere un periodo consistente della vita praticando l'astinenza sessuale. Sophie Fontanel, donna di successo di 48 anni, single e senza figli, ha infatti deciso di intraprendere questo percorso come memento di separazione dalla bulimia sessuale dei tempi moderni. Simbolica la scelta del titolo che in italiano può essere tradotto sia come “l’invidia” che come “la voglia”: “invidia” forse per un modello di amore perfetto che la giornalista non era riuscita ad ottenere, e che l'aveva portata a chiudersi; l'invidia per l'inconsapevole libertà di chi non si pone un problema di scelta ma pedissequamente asseconda la propria istintualità sessuale ed erotica, o l'invidia come matrice esistenziale che mantiene in vita l'osservazione attenta e ragionata di un mondo che cambia e che fagocita l'individualità scarna. “Voglia” che se da una parte simboleggia probabilmente la necessità di intraprendere un percorso consapevole, dall’altra può fare le veci di una presunta necessità al soddisfacimento sessuale. La scrittrice stessa afferma di “aver chiuso il lucchetto” dopo “anni di amore fast food e troppi sì”.

Gli aspetti filosofici e religiosi dell’astinenza sessuale sono discutibili?

Molte religioni e filosofie di vita impongono come principio di rettitudine l’astinenza sessuale. Praticare la propria sessualità o scegliere di congelare la possibilità di esprimersi sessualmente sono due modalità relazionali diametralmente opposte. Entrambe stabiliscono il tipo di contatto che un singolo individuo sceglie (o si sente costretto ad avere) con il mondo esterno e con se stesso. Che si parli di astinenza o prolificità di rapporti sessuali, si sta sempre facendo riferimento ad un adattamento più o meno stabile che l’individuo utilizza come base per il mantenimento di un benessere psichico. Discutibili sono i “doveri” imposti come leggi assolute che inibiscono la possibilità di scegliere, sia razionalmente che empaticamente, secondo le proprie attitudini personali. Parlare quindi di astinenza sessuale può quindi risultare un tema estremamente complesso, specie se lo si affronta da un punto di vista filosofico e religioso. I discorsi etici perdono di vista il significato morale delle scelte e milioni di individualità non possono essere standardizzate sotto stereotipi di coscienze collettive che fungono da super-io sociale e che sono contemporaneamente inclusive per coloro che scelgono di aderirvi e secanti per coloro che credono nelle morali individuali o scelgono di appartenere banalmente a correnti di pensiero contrapposte.

Ascetismo e ritorno nel grembo materno
E se l’astinenza sessuale fosse un semplice aspetto di una vita vissuta in maniera virtuosa dal punto di vista spirituale? La vita, anche in senso psicoanalitico, viene intesa come una continua battaglia tra la necessità di staccarsi dallo stadio pre-natale di compiutezza, integrazione completa, di fusionalità annichilente e la voglia di ritornare in quello stato in cui tutti i nostri bisogni, i desideri, i bisogni erano saturati proprio da quell'integrazione che non prevede distanza fra soggetto ed oggetto. Freud chiamava "Sentimento Oceanico" quel sentimento costante di benessere e di appartenenza al mondo, deprivato da ogni pulsione che trascende il mondo stesso perché si lascia sprofondare in una unione con il tutto. Tutte le pulsioni, compresa quella sessuale, nella semplicità disarmante del “crogiolo alchemico totale” non avrebbero ragione di esistere. L'istintualità sessuale verrebbe quindi denaturata della propria crudità più animale, e allo stesso tempo privata di quella razionalizzazione tipica del pensiero occidentale che necessita di utilizzare la ragione illuministica come soluzione definitiva per sanare il vuoto e la paura generati dalla non conoscenza. Proprio Freud aveva scritto alcune righe riguardanti la vita dei monaci induisti sostenendo come la loro esistenza fosse una continua lotta basata sulla negazione della necessità primaria di avere rapporti sessuali.

Pubblicità
Alcuni riscontri clinici
Il dottor Stefano Fajrajzen ha voluto dimostrare come in realtà l’astinenza sessuale possa essere un sintomo di un disturbo mentale, o addirittura un disturbo mentale a se stante. Si è anche discussa la possibile esistenza di un impulso antisessuale e la possibilità di associarlo a impulsi di tipo autodistruttivo in quanto questa tipologia di astinenza sarebbe in grado di provocare fortissimi stress all’organismo da un punto di vista biochimico, andando a compromettere anche la struttura dell’apparato neuro sessuale, e provocando sintomi come ipereccitabilità e incremento dell’ansia. Oltretutto l’ansia potrebbe anche andare a trasformarsi in agiti di altro genere, dando vita a disturbi di tipo ossessivo-compulsivo come ad esempio la cleptomania. Sembrerebbe quindi che l’astinenza sia considerata una pratica di tipo autodistruttivo, con forti ed evidenti disfunzioni da un punto di vista organico e psicologico, piuttosto che una sorta di obiettivo filosofico-spirituale da individuare come condotta di vita.

Fonti Bibliografiche

- Lal Sarkar, S., A study of the Psychology of Sexual Abstinence from the Dreams of an Ascetic.
- Fajrajzen, S., L'astinenza sessuale (Sexual Abstinence).
- Eigan, M., Abstinence and Schizoid Ego.
- Abraham, K., Manifestation of the female castration complex.
- Galimberti U., Il corpo in occidente.
- Lacan J., Lo stadio dello specchio.
- Giommi R., Psicologia della Sessualità;

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Ambiente e fertilità: il progetto EcoFoodFertility

L’ambiente può influire molto sulla capacità riproduttiva, maschile e femminile, poiché le sostanze chimiche che possono essere presenti nell’aria, unitamente a stili di vita non corretti e all’inquinamento elettromagnetico, sono in grado di modificare il DNA...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Altrimenti ci divertiamo

Scritto il 16 gennaio 2018 da Alberto&Alberto

I film interpretati da Bud Spencer e Terence Hill hanno rallegrato per decenni il pubblico di tutto il mondo. Un fenomeno nato in Italia e che sopravvive, con le riproposte televisive, ai mutamenti delle mode e dei gusti degli spettatori.

Pillole di benessere

I giorni dell’influenza

Scritto il 12 gennaio 2018 da Welly

Ha già colpito 2 milioni di italiani ma il picco dell’influenza avverrà in questi giorni di metà gennaio. In presenza di febbre alta, gli esperti sconsigliano l’uso degli antibiotici e suggeriscono invece i vaccini e gli antipiretici. Da assumersi per via orale.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato