Menu Sessuologia

AIDS
Sindrome da immunodeficienza acquisita


Num. verde Min. Sanità 800-861061

L'AIDS è una malattia terribile perché le terapie esistenti non sono in grado di debellarlo e perché l'infezione è relativamente facile da contrarre.
Il fatto poi che il virus può essere trasmesso per via sessuale o per comportamenti imprudenti legati all'uso di droghe ne peggiora i contorni e gli conferisce un'aurea di negatività e talvolta di colpa. Coloro che ne sono affetti, o che sono sieropositivi, dovrebbero essere assistiti e curati come accade per ogni altra malattia e circondati non da un clima di riprovazione, ma piuttosto di comprensione.

Il virus HIV

L'HIV (Human Immunodeficiency Virus) è classificato nell'ambito dei retrovirus aventi l'RNA come acido nucleico. Ha una dimensione di 100-110 nanometri, la parte interna è formata dal nucleocapside, nel quale è contenuto l'RNA virale associato all'enzima trascrittasi inversa.

IL VIRUS HIV

  Questo enzima svolge un ruolo chiave nell'infezione: consente la produzione del DNA a partire dalle molecole di RNA.

Come agisce il virus HIV-1

Il bersaglio del virus HIV-1 è uno specifico recettore presente nel linfocita T chiamato CD4. Il virus penetra nell'interno della cellula attraverso il rivestimento esterno e l'RNA per mezzo dell'enzima trascrittasi inversa viene trascritto in forma di molecola di DNA. Parte del DNA virale si inserisce nel materiale genetico della cellula e dà origine ad altre particelle virali. Le principali cellule bersaglio del virus HIV-1 sono i linfociti , i macrofagi e alcune cellule del sistema nervoso centrale.

L'infezione inizia con il legame tra virus e recettore di membrana. I linfociti T con recettore CD4 sono le cellule preferibilmente infettate dal virus e ciò causa lo stato di immunodeficienza presente nella fase terminale della malattia.

Il virus uccide le cellule con due meccanismi:

DIRETTO

  • Le cellule infette si legano per una proteina situata nella parte esterna del virus, si formano delle cellule "giganti", sincizi, che muoiono.
  • Le continue fuoriuscite di virus dalle cellule infettate danneggiano la membrana cellulare.

INDIRETTO

  • I meccanismi sono molteplici. Il più importante è la formazione di anticorpi che provoca l'attacco di altri linfociti non infettati sui linfociti infettati.

Le difese naturali

Sono rappresentate dalle cellule del sistema immunitario. Gli anticorpi si formano nei primi giorni e consentono di controllare lo sviluppo della malattia per diversi anni. Il virus tende poi a modificarsi e a sfuggire al controllo, fino ad un completo esaurimento delle difese dell'organismo.

Lo sviluppo della malattia

Si possono definire tre fasi:

  1. FASE ACUTA o SUBACUTA: infezione primaria
  2. FASE CRONICA: infezione "silente", senza segni clinici
  3. FASE TERMINALE: AIDS conclamato

Pubblicità
FASE ACUTA
Si manifesta subito dopo il contagio. Nella grande maggioranza dei casi gli anticorpi si sviluppano e possano essere rilevati dopo un periodo variabile tra uno e sei mesi (periodo di latenza). In rari casi gli anticorpi possono essere messi in evidenza solo dopo sei mesi. Gli elementi clinici comprendono un aumento lento, ma progressivo dei linfonodi del collo, nelle ascelle e nell'inguine. In alcuni casi si va incontro ad una sindrome similmononucleosica. In questa fase il soggetto diviene "sieropositivo" ed è portatore del virus e in grado perciò di infettare altre persone.

FASE CRONICA
Si tratta di un periodo, anche della durata di diversi anni, in cui non si manifestano segni clinici. In molti casi si verifica un ingrossamento permanente dei linfonodi.

FASA TERMINALE
Si caratterizza da un periodo (ARC - Condizione correlata all'AIDS) con alcuni sintomi tipici; febbre, diarrea a carattere persistente o recidivante, ingrossamento delle ghiandole linfatiche. A causa poi del forte indebolimento delle difese immunitarie, si sviluppano delle "infezioni opportunistiche" (virus, parassiti, funghi e batteri che normalmente non causerebbero nessun problema, ma che diventano molto pericolosi a causa della distruzione del suo sistema immunitario. L’infezione opportunistica più frequente é la polmonite da Pneumocystis carinii).

Come si trasmette l'infezione HIV

Il virus si trasmette da un soggetto portatore sieropositivo esclusivamente con il sangue e le secrezioni sessuali (sperma e secreto vaginale) anche se è stato isolato in minima quantità nella saliva e nelle lacrime.

Le modalità accertate di trasmissione del virus sono:

  • Trasmissione sessuale attraverso rapporti completi, anche orali
  • Scambi di siringhe o accessori contaminati
  • Trasfusioni o scambi accidentali di sangue infetto
  • Trasmissione da madre sieropositiva al feto

La diagnosi

Si effettua con la ricerca di anticorpi HIV in laboratori di analisi autorizzati. In caso di positività o di dubbio, si esegue un test di conferma. Nel periodo di latenza (da uno a sei mesi dopo il contagio) il test potrebbe dare esito negativo anche in soggetti infetti.
Il test è gratuito, sicuro e anonimo. Il medico, per legge, non può informare nessuno, ne' i familiari e tanto meno amici o colleghi di lavoro.

Il soggetto sieropositivo deve informare il partner e utilizzare sempre il preservativo nei rapporti sessuali.

La terapia

Si devono distinguere diverse situazioni:

  • Persone sieropositive senza sintomi e con difese immunitarie normali Stile di vita igienico, evitare di esporsi al rischio di altri ceppi di HIV. Evitare assolutamente qualsiasi situazione di rischio di contagio
  • Soggetti asintomatici, ma con un sistema immunitario alterato E' utile iniziare il trattamento antivirale associato a misure di prevenzione primaria di alcune infezioni più frequenti. La terapia include la combinazione di inibitori della proteasi e della trancrittasi inversa. Lo scopo è di ridurre la carica virale e la replicazione del virus. E' chiamata Haart (Highly Active Antiretroviral Therapy). La cura ha degli effetti collaterali talvolta molto forti e prevede un'applicazione piuttosto difficile (un numero elevato di compresse o pastiglie al giorno, che vanno assunte lontano o vicino dai pasti per permetterne il corretto assorbimento).

Nuovi filoni di cura includono l'utilizzo di gammaglobuline e vaccinoterapia, ancora purtroppo in fase di sperimentazione.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

La cheratosi attinica

Il termine cheratosi attinica, coniato nel 1958 da Pinkus, significa “condizione” (- osis) di eccessiva produzione di “tessuto corneo” (-kerat) provocata dalla “luce solare ultravioletta” (-aktis). E' dunque una lesione neoplastica epiteliale cutanea che si...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Techetechetè, allegria senza nostalgia

Scritto il 01 settembre 2015 da Alberto&Alberto

Va in onda ancora fino al 6 settembre il programma estivo della Rai che assembla creativamente e sapientemente frammenti della migliore televisione del passato remoto e prossimo. Regalando a tutti, nessuno escluso, momenti di allegria. Ma non parliamo di nostalgia

Pillole di benessere

Un decalogo per il perfetto rientro in città

Scritto il 28 agosto 2015 da Welly

Appurato che 1 italiano su 2 soffre delle cosiddetta "Sindrome da Rientro" dopo le vacanze, un magazine on line ha chiesto a 30 esperti tra psicologi, sociologi e nutrizionisti di stilare un decalogo su come affrontare adeguatamente il ritorno alla vita quotidiana.

Offerta del mese
Oscar Neo Estrattore di succo vivente Offerta del mese

Oscar Neo da 1000. L'Estrattore di Succo Vivente più resistente al mondo!
L'estrattore di succo vivente Oscar Neo è l'ultimo e più moderno estrattore di succo a freddo. Oscar Neo DA 1000 mantiene le caratteristiche dei modelli precedenti, quali un singolo rotatore-tritatore, un sistema di estrazione a tre fasi, e una spremitura a freddo che mantiene vive le sostanze nutrienti fino a 48 ore dopo la spremitura. Inoltre con questo estrattore è possibile anche macinare, fare gelati, pasta, spaghetti e molto altro ancora.

Disponibile in pronta consegna!!

Vedi prodotto

Novità
Sedia ergonomica naturale con schienale - Color ecrù Novit del mese

La sedia ergonomica professionale ideale per coloro che lavorano seduti, aiuta a mantenere la posizione corretta della spina dorsale, l'inclinazione della sedia e dello schienale sono regolabili.

Altezza: 90 cm 
Larghezza: 45 cm 
Profondità: 50 cm. 

Nella sezione Benessere in Casa è possibile visualizzare  altri modelli disponibili nella variante ecrù/nera. 
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

Nazione
Regione
Struttura
Data di arrivo
Data di partenza
Camere
Adulti
Bambini

fonte verde

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2015 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato