Menu Terme e cure termali
Sei in:   benessere.com / Terme / Apparati / Digerente

APPARATO DIGERENTE
Trattamento di malattie dell'apparato gastroenterico

E' abbastanza complesso riassumere in un'unica trattazione la clinica termale delle affezioni dell'apparato digerente in quanto, a differenza di altri ambiti di patologia, assumono un ruolo preminente le azioni farmacologiche specifiche dei componenti delle acque minerali.
Ogni mineralizzatore possiede un'azione biologica particolare che può essere favorevole in alcune situazioni patologiche ma dannosa in altre. Inoltre le diverse sostanze contenute nelle soluzioni idrominerali interagiscono in agonismo, antagonismo o sinergismo a vari livelli (assorbimento, etc.). Azioni molto diverse, prevalenti o addirittura opposte, possono inoltre dipendere dalla concentrazione o dal rapporto di assunzione con i pasti. E' opportuno di conseguenza conoscere la composizione e le indicazioni specifiche delle singole sorgenti minerali per scegliere la cura efficace.
Non è nemmeno possibile standardizzare le posologie in quanto dipendono dalla composizione dell'acqua e dalla sua concentrazione e devono adattarsi alle patologie ed alla situazione individuale.
Solo il medico specislista in idrologia può consigliare opportunamente il paziente.

Le acque più utilizzate

Nell'ambito delle patologie dell'apparato digerente le acque più utilizzate sono le bicarbonate, le solfate e le salse.
La metodica prevalente è la bibita (idropinoterapia), raramente si ricorre ancora a docce od irrigazioni rettali. Presso qualche stabilimento termale specializzato si esegue ancora il fango addominale (epatico).

Pubblicità
Date le differenti modalità d'azione che possono avere le acque provenienti da sorgenti diverse, il medico deve prescrivere la terapia idropinica considerando la relazione tra le azioni biologiche e gli eventi patogenetici delle malattie. La dispepsia causata da gastropatie croniche funzionali o da altre alterazioni della secrezione e della motilità rappresenta il motivo principale di ricorso alla terapia idropinica termale per patologiche gastriche.
Per quanto non esistano studi definitivi a riguardo è consigliata cautela nel caso di neoplasie maligne.
L'ulcera peptica acuta controindica la terapia con qualsiasi acqua termale. In quella cronica sono invece controindicate solo le acqua a prevalente azione eccitosecretrice.
La patologia intestinale di più frequente riscontro in ambito termale è la stipsi cronica semplice che può essere accompagnata da spasmo o da atonia della muscolatura colica.
L'impiego di acque cloruro-sodiche e solfato-calciche con metodiche soprattutto idropiniche ma anche irrigatorie intestinali consente di ottenere ottimi risultati che si mantengono anche a distanza di mesi dalla terapia.
L'azione dell'acqua in questi casi è spesso potenziata dal riscaldamento.
La terapia termale coadiuvata da provvedimenti igienico-dietetici rappresenta un ottimo metodo di rieducazione funzionale dell'alvo. Le acque solfato-calciche, bicarbonato-calciche, bicarbonato-solfato-alcalino terrose e salse leggere vengono utilizzate nelle coliti croniche organiche e funzionali come la colopatia funzionale.
In alcune diarree croniche possono essere impiegate con discreto successo acque bicarbonate e cloruro-sodiche.
Anche in questi casi occorre sempre tener presente la natura della malattia, la sua patogenesi e gli effetti della singola acqua.

Nella sezione relativa si parla delle azioni antitossiche e trofiche delle acque cloruro-sodiche, bicarbonate, solfate e solfuree sul parenchima epatico. In pratica trovano indicazione alla terapia termale le epatopatie tossiche, compresa quella alcoolica, le iatrogene e le epatiti virali croniche ed acute. In caso di cirrosi epatica è necessario valutare le capacità di compenso all'aumento dell'apporto idrico.
La terapia termale non può in questi casi essere risolutiva; per quanto ricerche sperimentali anche recentissime (vedi acque solfuree e radicali liberi) abbiamo dato risultati soddisfacenti la crenoterapia nelle epatopatie croniche ha attualmente un ruolo di presidio coadiuvante. Le azioni colagoghe, coleretiche ed antispastiche indicano la crenoterapia in alcune patologie biliari.
Le acque bicarbonate e solfate vengono classicamente impiegate nella diatesi litogena biliare. Lo scopo è di modificare in senso non litogeno la bile, di aumentarne il flusso e di regolare la motilità dell'albero biliare. Nessun tipo di acqua minerale può determinare la dissoluzione di calcoli biliari.
La terapia idropinica è inoltre controindicata nelle fasi acute (coliche, colangiopatie, etc.).
La calcolosi biliare rappresenta, in pratica, una indicazione alquanto dubbia alla terapia termale. Consideriamo però che, in assenza di controindicazioni, il trattamento idropinico può intervenire sulla mucosa colecistica, sulla composizione della bile e sulla motilità delle vie biliari prevenendo le note complicanze della calcolosi.
Indicazioni specifiche sono infatti rappresentate dalle discinesie delle vie biliari, dalla sindrome post-colecistectomia e dalle colecistocolangiopatie croniche. La metodica impiegata è soprattutto quella idropinica.
In alcuni stabilimenti si utilizza il fango epatico che per gli effetti antispastici ed analgesici è in grado di completare l'azione terapeutica dell'acqua assunta per bibita.
Il fango addominale è controindicato nelle epatopatie acute, ittero, epatite cronica attiva e cirrosi scompensata.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato