Menu Terme e cure termali
In evidenza:
MODULI INTERATTIVI

Indice generale:
Argomenti
Sei in:   benessere.com / Terme / Terme in Italia / Articoli

TERME IN ITALIA

LE TERME DI ACQUASANTA

Dai soldati dell'Antica Roma a Carlo Magno fino ai giorni nostri, la storia delle Terme di Acquasanta ha cavalcato i secoli mentre le proprietà benefiche delle sue acque sono rimaste immutate e oggi si offrono al pubblico all'interno di un moderno ed attrezzato stabilimento.

LE TERME DI BIBIONE

È una delle località turistiche più famose e frequentate d'Italia ma la sua tradizione di ospitalità si è ulteriormente rafforzata con la scoperta, negli anni '60, di una importante risorsa termale. Da lì a breve, Bibione si sarebbe dotata di uno stabilimento termale moderno e funzionale, ove godere nel massimo comfort le benefiche proprietà dell'acqua locale.

I BAGNI DI LUCCA

A metà dell'800, era diventata la più importante stazione climatica di tutta Europa ma già nei secoli precedenti i Bagni di Lucca erano frequentati da principi e letterati, tanto che alla fama delle sue benefiche acque termali si aggiunse anche quella di ritrovo mondano alla moda per aristocratici di tutto il Vecchio Continente.

LE TERME SEGESTANE

Nel contesto naturale della Sicilia Occidentale, poco lontane dalla località di Castellammare del Golfo, le Terme Segestane hanno una storia "mitica", nel senso letterale del termine, e solo a partire dagli anni '50 sono state debitamente attrezzate per un pieno e controllato sfruttamento delle proprietà delle sue acque ricche di componenti sulfurei, efficaci nelle cure di numerose patologie.

LE TERME REALI DI VALDIERI

È il più alto stabilimento termale d’Italia, trovandosi a ben 1370 metri s.l.m., nel cuore del Parco Naturale Alpi Marittime, in Valle del Gesso. Circondate da alberi secolari, le Terme Reali di Valdieri hanno una storia intimamente legata a quella dei Reali d’Italia (da cui il nome) e la particolarità di essere le uniche a produrre ed utilizzare a scopo terapeutico le alghe termali, cosiddette “muffe”.

LE TERME DI PORRETTA

Le Terme di Porretta sono tra le più famose d’Italia, grazie alle straordinarie proprietà delle sue acque – provenienti da vari fonti e quindi in grado di trattare le patologie più diverse - ma anche per la bellezza del luogo che le ospita e che ne fa una meta di svago e di villeggiatura privilegiato per migliaia di persone ogni anno.

UN PREMIO ALL'INNOVAZIONE PER IL CENTRO TERMALE FONTEVERDE

A San Casciano dei Bagni, proprio alle pendici del Monte Cetona, sgorgano le sorgenti termali di Fonteverde, preziose e antiche fonti curative e di bellezza ora valorizzate dalla rinascita del Centro Termale Fonteverde che con l' Hotel Terme de' Medici crea un resort termale esclusivo e avveniristico. Il centro termale, già punto di richiamo di grande fascino per gli abituali frequentatori di questo angolo di paradiso tra Cetona e Siena, è destinato a diventare, con questa nuova importante struttura, irrinunciabile meta di viaggio per chi è innamorato della Toscana e delle sue bellezze.

GROTTA GIUSTI TERME HOTEL

Grotta Giusti Terme Hotel fa parte della Small Luxury Hotels of the World, compagnia alberghiera che annovera le strutture più prestigiose.Il Centro Termale, presenta una nuova area dedicata al fitness, un Centro di Medicina Estetica d'avanguardia ed una spaziosa zona relax

BAGNI DI PISA

Le Terme Bagni di Pisa, già amate dagli etruschi e dagli antichi romani, divennero note alla nobiltà di tutta Europa dal 1743, quando il Granduca di Toscana Francesco Stefano di Lorena ne fece la propria residenza termale estiva, nonché un luogo d’incontro mondano che vide, tra gli altri importanti ospiti, celebri personaggi quali Gustavo di Svezia, Giorgio IV d’Inghilterra, Vittorio Alfieri, Percy B. e Mary Shelley, Ibrahim Pascià, Il Cardinale di York, Carlo Goldoni. Oggi questo meraviglioso sito termale rivive grazie ad una ristrutturazione straordinaria che ha saputo restituire la sua anima originale agli edifici storici, facendoli rifiorire in tutto il loro splendore sena trascurare i comfort della nostra epoca.

ABANO IN BENESSERE, QUATTRO HOTEL PER UN PIACERE UNICO

Con “Abano in Benessere” si realizza una sinergia tra quattro hotel esclusivi della località termale euganea, accomunati dalla presentazione di un nuovo protocollo terapeutico e dall’alta qualità dei servizi offerti, con la possibilità di godere al massimo dei benefici delle terapie termali e nello stesso tempo di trascorrere una vacanza all’insegna del relax e del massimo comfort.

LE TERME DI MONTECATINI

Nove stabilimenti termali immersi nel verde a comporre una cittadina della salute dalla storia antica e gloriosa: le Terme di Montecatini godono di una fama internazionale che non accenna a diminuire, grazie a proposte sempre nuove e diversificate che abbracciano tutte le branche del benessere di cui godere all’interno di un’atmosfera unica, fuori dal tempo.

LE TERME DI AGNANO

Dalla bonifica di un cratere vulcanico nella seconda metà dell’800, è venuta alla luce una delle più importanti risorse termali italiane, con una storia che risale all’epoca dei greci e dei romani. Dagli inizi del ‘900, quindi, il parco termale di Agnano è uno dei più conosciuti e frequentati del panorama termale nazionale, unendo all’efficacia terapeutica delle sue acque il valore aggiunto di un sito ricco di testimonianze archeologiche.

IDROLOGICA UMBRA DI MASSA MARTANA – SAN FAUSTINO

Il complesso delle Terme di San Faustino si trova al centro di un territorio denominato “La collina del Benessere”, un tipico, bellissimo paesaggio umbro che rende ancora più piacevole una permanenza nella struttura ove sgorga un’acqua ricca di anidride carbonica, particolarmente consigliata per la cura idropinica.

LE TERME DI SATURNIA

Narra la leggenda che le Terme di Saturnia ebbero origine da un fulmine lanciato dal dio Saturno contro il cratere di un vulcano. Di certo, c’è che le proprietà delle acque erano conosciute dai romani e prima ancora dagli etruschi, ampiamente utilizzate in epoca medievale e dunque con una lunga e gloriosa storia ...

LE TERME DI CASTROCARO

Sfruttate dalla metà dell’800, le Terme di Castrocaro hanno iniziato a conoscere una vera popolarità a partire dal 1938 quando è stato inaugurato il Centro Termale unitamente al Grand Hotel e al Padiglione delle Feste, baluardi di quella che è stata concepito da subito come una vera e propria “Città delle Terme”...

LE TERME DI CARONTE

Fiore all’occhiello dell’industria termale calabrese, le Terme di Caronte vantano un’acqua sulfurea ad elevata temperatura (oltre i 39°) particolarmente efficace per la cura delle patologie artroreumatiche e otorinolaringoiatriche. Da tempo, inoltre, lo stabilimento termale si è dotato di un moderno centro benessere dove la medicina termale si fonde mirabilmente con le cure estetiche.

I BAGNI DI TIVOLI

Sono, da sempre, le acque termali di Roma e conservano il nome che avevano già nell’antichità: acque Albule. Da due laghi nei pressi di Tivoli, a pochi chilometri dalla Capitale, sgorgano acque solfuree che nel tempo hanno trovato apprezzamento da parte di imperatori e cardinali e attorno alle quali sta nascendo oggi uno dei poli termali più importanti d’Europa.

LE TERME DI LATRONICO – TERME LUCANE

Benché le acque di Latronico siano conosciute da secoli dalla popolazione locale, un vero e proprio utilizzo sistematico è piuttosto recente e solo nel 1994 la località lucana si è dotata di un complesso moderno ed efficiente per le cure termali. Da allora, sempre più persone hanno potuto apprezzare le qualità terapeutiche di acque particolarmente indicate per le malattie dell’apparato respiratorio ed auditivo..

LE TERME DI BOARIO

Le proprietà benefiche delle fonti termali di Boario sono note dal XV secolo, anche se la prima testimonianza scritta risale al 1698, anno nel quale Padre Gregorio Brunelli in un suo scritto fece riferimento a “polle medicinali”. Da lì a qualche decennio sarebbe stato costruito il cosiddetto Casino Boario, il primo stabilimento termale nel quale, nella citazioni di A. Bazzini sulla Cronaca di Lovere, venivano somministrate “acque salutari magnesiache e vitrinolate di ferro”.

LE TERME DEI PAPI

Furono gli etruschi a sfruttare per primi le proprietà delle acque termali di Viterbo, così che quando i romani nel III secolo a.c. distrussero i borghi che si trovavano oltre le vette del Cimino, mantennero invece funzionanti le strutture che la popolazione locale aveva edificato al termine di una strada che partiva dal borgo di Surrena, destinato a diventare Viterbo: per molto tempo, quindi, le Terme furono dette “degli etruschi”.

LE TERME DI ISCHIA

Ischia è conosciuta nel mondo per la bellezza del mare, per le sue particolari condizioni climatiche e ambientali ma anche e soprattutto per le sue acque termali che furono già utilizzate ed apprezzate dai greci, dai romani, da illustri personaggi come Garibaldi e il Conte di Cavour ed oggi da persone provenienti da tutto il mondo che possono godere di una ampia offerta sia di strutture ricettive che di stabilimenti termali sparsi un tutta l’isola.

LE TERME DI LEVICO E VETRIOLO

Classificate tra le arsenicali-ferruginose, le acque che sgorgano dal Monte Fronte, in Valsugana, incanalate verso gli stabilimenti termali di Levico e Vetriolo, sono particolarmente indicate nella cura dei disturbi del sistema nervoso, tra i quali gli stati di ansia ma anche le affezioni delle vie respiratorie, le malattie reumatiche, le affezioni della tiroide, della pelle e le malattie ginecologiche.

LE TERME DI FIUGGI

Da Papa Bonifacio VIII (che ha dato il nome ad una delle due fonti locali) a Michelangelo Buonarroti, le Terme di Fiuggi sono state per secoli frequentate da re, nobili ed ambasciatori. La fama dell’acqua oligominerale delle fonti locali, l’ampiezza e la dotazione degli stabilimenti termali, la notevole capacità ricettiva hanno fatto nel tempo di Fiuggi uno dei Centri termali più importanti d’Europa.

LE TERME DI COMANO

L’acqua di Comano, leggermente radioattiva e ricca di fluoro, è classificata come acqua “bicarbonato-calcio-magnesiaca” e sgorga ad una temperatura costante tra i 27° e i 28°, la più alta tra quelle registrate in Italia tra le acque oligominerali.

LE TERME DI ARTA

Conosciute fin dall’epoca romana, apprezzate tra gli altri dal poeta Giosuè Carducci, Le Terme di Arta si trovano al centro della regione alpina della Carnia unendo così i benefici della medicina termale ad un soggiorno all’insegna del relax in un contesto naturale che invita a lunghe passeggiate alla scoperta delle risorse naturali e culturali della zona.

LE TERME DI TELESE

Immersi in un parco di alberi secolari tra i più estesi d’Italia, le piscine e i reparti di cure delle Terme di Telese sono tra le più conosciute e frequentate che annovera la Campania, grazie alle proprietà delle acque minerali ricche di anidride carbonica, di idrogeno solforato ma soprattutto di zolfo bivalente, utilizzate già nell’antichità e poi “riscoperte” in seguito al terremoto del 1349.

LE TERME DI FORDONGIANUS

Nel cuore della Sardegna, incastonata nella valle del fiume Tirso, si trova una delle località termali più rinomate dell’età antica. Edificate per la prima volta nel I secolo d.c. ed ampliate nel III secolo, le Terme di Fordongianus sono state gradualmente abbandonate dopo tre secoli di splendore e riscoperte solo recentemente, con la costruzione di un moderno ed attrezzato stabilimento termale.

LE TERME DI MIRADOLO

Anticamente utilizzate solo per scopi alimentari, a partire dal XVI secolo le acque delle Saline di Miradolo hanno iniziato a conoscere la popolarità per le proprietà medicamentose, pur restando a lungo sfruttate quasi esclusivamente dagli abitanti delle zone limitrofe. Sulla scia del riconoscimento scientifico, nel 1912 è nato il complesso delle Terme per permettere ad una più vasta utenza di usufruire dei benefici di acque molto indicate in otorinolaringoiatria, in reumatologia, in ginecologia e nelle terapie disintossicanti.

LE TERME DI PEJO

Centro termale ma anche località sciistica tra le più rinomate in Italia, meta di turismo sia invernale che estivo, Pejo si trova al margine sudorientale del Parco Nazionale dello Stelvio. La caratteristica dell’acqua termale è nella sua massiccia presenza di anidride carbonica – tra le più alte mai registrate – ciò che la rende particolarmente efficace nella cura idropinica per le malattie gastroenteriche e renali.

LE TERME DI S. LUCIA

Tre acque diverse ma ugualmente efficaci, tanto per la cura delle malattie respiratorie quanto per quelle del ricambio, le otorinolaringoiatriche e le ginecologiche. Sono le acque di S. Lucia e di Rofanello, ben conosciute nel XV secolo quando sembrava che fossero addirittura insufficienti a fronte della ampia affluenza dei forestieri che si recavano alle Terme in cima ad un colle a pochi passi dalla cittadina di Tolentino.

LE TERME DI RABBI

All’ingresso del Parco Nazionale dello Stelvio, in un ambiente naturale pressoché incontaminato, vi è la Val di Rabbi, una delle più suggestive del Trentino. Qui, a metà del XVI secolo è stata scoperta la Fonte di un’acqua minerale di tipo bicarbonato-alcalino, ferruginosa e ricca di anidride carbonica dalle notevoli virtù terapeutiche: è l’inizio della storia delle Terme di Rabbi.

LE TERME DI RIOLO

Lord Byron, Gioacchino Murat, i principi Bonaparte, Pellegrino Artusi, Giosuè Carducci sono solo alcuni dei tanti estimatori e frequentatori delle Terme di Riolo fin dall’antichità, una risorsa naturale dalle molteplici virtù terapeutiche che si trova tra le verdi colline che caratterizzano il paesaggio della valle del fiume Senio, ove i fanghi emergono dal terreno attraverso piccoli vulcani, già miscelati con le acque termali e pronti per l’uso.

LE TERME DI CHIANCIANO

Una delle stazioni termali più conosciute in Italia e all’estero, Chianciano vanta una storia antichissima nel corso della quale la località è stata più volte contesa tra città e fazioni diverse, proprio in virtù delle proprietà benefiche delle sue acque che sgorgano da quattro diverse fonti e che possiedono diverse caratteristiche fisiche, utili per la cura di diverse patologie.

LE TERME MARINE DI GRADO

Acqua di mare riscaldata e sabbia: una ricetta naturale, semplicissima, sulla quale da oltre un secolo fonda la sua popolarità la Stazione Termale di Grado, frequentata nell’800 dalla aristocrazia astro-ungarica e poi, dagli anni ’60 da alcuni dei più grandi sportivi italiani ed internazionali.
Aperto dapprima nei soli mesi estivi, lo stabilimento dell’isola di Grado – località dalle particolari condizioni climatico-ambientali – funziona oggi tutto l’anno, grazie alle rinnovate e moderne aree wellness e fitness.

LE TERME SIBARITE

Già conosciute in epoca greca e romana, le Terme dell’antica Sibari hanno seguito il destino della zona, martoriata da molte battaglie e conquiste nell’antichità e soltanto in epoca recente hanno conosciuto un assestamento e una nuova fama, presentando oggi un complesso moderno ed attrezzato che comprende un albergo, lo stabilimento termale e varie strutture ricreative.

LE TERME DI LURISIA

Scoperte in epoca relativamente recente, agli inizi del ‘900, le acque termali di Lurisia hanno iniziato ad essere veramente conosciute solo dopo il 1940, l’anno in cui è stato inaugurato lo stabilimento termale. Da allora, però, la località ha conosciuto uno sviluppo incessante, grazie sia alle terme che al potenziamento degli impianti per gli sport invernali, che ne avevano già fatto un luogo di notevole richiamo turistico.

LE TERME DI BORMIO

Da Plinio il Vecchio a Leonardo Da Vinci, che lo menzionò nel suo Codice Atlantico, dall’Arciduchessa d’Austria al principe Francesco Buoncompagni Ludovisi di Roma, Bormio ha rappresentato per secoli una meta ambita e prestigiosa per le sue straordinarie risorse termali ancor prima che per la bellezza dei suoi paesaggi e per le sue stazioni sciistiche.

LE TERME DI S. VITTORE

Un magnifico scenario naturale costituito dai monti rivestiti di pini e dagli alberi sempreverdi delle alture dell’Appennino Marchigiano fanno da sfondo ad un piccolo ma funzionale stabilimento termale, quello di S. Vittore di Genga, che utilizza acque sulfuree di ottima qualità terapeutica, probabilmente conosciute ed utilizzate già dalle popolazioni preistoriche che erano insidiate nella zona.

LE TERME DI TABIANO

“Scoperte” dalla duchessa di Parma Maria Luigia d’Austria, seconda moglie di Napoleone ma conosciute fin dall’antichità, le Terme di Tabiano annoverano un’acqua altamente sulfurea che fin dall’800 è stata utilizzata per diversi tipi di patologie, dalle malattie cutanee ai disturbi ginecologici e respiratori. Tra i suoi assidui frequentatori si annoverano Giuseppe Verdi e Giovanni Verga, prima che lo stabilimento termale diventasse uno dei più qualificati e frequentati d’Europa.

LE TERME DI RICCIONE

Riccione è la città del divertimento per eccellenza, con il suoi 140 stabilimenti balneari, i locali e le discoteche tra i più rinomati d’Europa e un’accoglienza che non ha eguali in Italia. Da diversi anni, però, la cittadina romagnola è diventata anche un ricercato luogo di benessere, grazie alla ricchezza di risorse termali le cui proprietà benefiche possono essere apprezzate non solo in un moderno stabilimento ma anche sulla spiaggia, a contatto con il sole e con la sabbia.

LE TERME POMPEO

Per secoli la zona di Ferentino, ove si trovano le Terme Pompeo (dal cognome del proprietario del terreno che fece edificare la prima struttura termale) è rimasta un’area paludosa che scoraggiava la frequentazione delle sorgenti. Solo a metà del XIX secolo la palude fu finalmente prosciugata e, dopo la bonifica, le Terme Pompeo iniziarono ad essere conosciute come tra le più rinomate del Lazio e del Centro Italia.

LE TERME DI CASCIANA

Il fascino di una leggenda, quella del merlo della Contessa Matilde di Canossa che tornava insolitamente allegro e in salute dopo aver bagnato le sue piume nelle acque fumanti di un ruscello. La realtà di un borgo dove il tempo sembra essersi fermato e che fin dall’XI secolo gode di grande popolarità grazie al turismo termale ma anche per la sua felice posizione, immersa tra le morbide colline senesi. Tutto questo, e anche di più, è Casciana.

LE TERME MERANO

Nel diciannovesimo secolo era una delle stazioni climatiche più amate e frequentate d’Europa, sulla scia di illustri ospiti come la principessa Sissi o Richard Strauss. La Merano termale, però, nasce solo nel 1933 quando nei pressi della cittadina fu scoperta un’acqua contenente radon, dalle notevoli proprietà curative. E così, dopo la crisi seguita allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, la bella località dell’Alto Adige è tornata agli antichi splendori, valorizzando anche il suo patrimonio ricettivo che si era creato nella sua 'prima vita'.

TERME DI MONTEPULCIANO

Il moderno Centro Termale delle Terme di Montepulciano è specializzato nelle terapia delle patologie dell'apparato respiratorio e otorinolaringoiatrico tramite inalazioni, nella cura della sordità rinogena e nella diagnosi e cura delle broncopneumatopatie croniche ostruttive quali asma, bronchite ed enfisema polmonare. Presso il nuovo Centro di riabilitazione vascolare, ortopedica e reumatologica vengono curate le patologie delle vene, delle arterie e dei vasi linfatici; le patologie ortopediche e reumatologiche, nonché la traumatologia generale e sportiva.

TERME DI ACQUA PIA

A pochi chilometri dalla cittadina siciliana di Montevago, nella ridente Valle del Belice, si trovano le terme di Acqua Pia conosciute fin dall’antichità ma pienamente valorizzate solo in epoca recente con la costruzione di un moderno stabilimento termale e di strutture ricettive finemente incastonate nel territorio naturale.

TERME DI AGLIANO

Una vicenda travagliata, quella delle Terme di Agliano, che furono scoperte nel 1770, conobbero una vasta popolarità all’inizio del secolo scorso ma poi caddero nel dimenticatoio negli anni ’60. Solo a partire dai primi anni ’80, furono riscoperte e rilanciate, incoraggiandone lo sviluppo e la creazione di un attrezzato stabilimento termale che è stato inaugurato nel 1999 e che è oggi meta di migliaia di turisti che conoscono ed apprezzano le proprietà delle acque locali che gli abitanti di Agliano, nel ‘700, giudicavano 'miracolose'.

LE TERME DI STIGLIANO

Conosciute e venerate dagli etruschi, molto frequentate dagli antichi romani, grazie anche alla vicinanza con la Capitale dell’Impero, le terme di Stigliano hanno conosciuto nei secoli diversi periodi di decadenza ma hanno sempre riacquisito popolarità per la loro caratteristica di combinare le alte proprietà curative con la suggestione di un rigoglioso e suggestivo contesto naturale.

LE TERME DI SCIACCA

Le Terme di Sciacca sono tra più rinomate della Sicilia, conosciute ed apprezzate fin dai tempi degli antichi greci. Merito delle proprietà terapeutiche delle sue acque sulfuree ma anche della presenza unica al mondo delle grotte vaporose, le cosiddette Stufe di S. Calogero, che si trovano sulla vetta del monte Kronio e che la leggenda vuole fossero state scoperte da Dedalo, in fuga da Creta.

LE TERME DI VINADIO

Le Terme di Vinadio si trovano in uno dei posti più incontaminati delle Alpi Marittime, nell’alta Valle Stura, a 1320 metri di altezza. Il complesso termale è dotato di tutte le strutture necessarie per usufruire pienamente delle proprietà benefiche delle acque sulfuree provenienti da bacini situati tra i 2400 ed i 2600 metri di altitudine, tra le più calde del panorama termale italiano.

LE TERME EUGANEE

Con i suoi 10.500 posti letto distribuiti tra i 78 alberghi termali, Abano vanta il primato della stazione termale più importante in Italia e tra le prime in Europa. Insieme alla vicina Montegrotto Terme con la quale forma il complesso delle terme Euganee, la località ha saputo valorizzare pienamente la grande risorsa naturale di cui dispone, facendone il punto di forza dell’economia locale e richiamando una numerosa clientela straniera proveniente in gran parte da Germania, Austria, Svizzera e Francia.

LE TERME DI SAN GIOVANNI

Appena cinquant’anni fa erano un terreno di pascolo per i cavalli. Che venivano portati lì a pascolare dopo aver partecipato alle gare negli ippodromi, con i garretti gonfi e doloranti, guarendo nel giro di poche settimane. È così che furono scoperte nell’isola d’Elba, alla fine degli anni ’50, le proprietà curative dei particolari fanghi della zona di Portoferraio ove oggi sorgono le Terme di S. Giovanni.

LE TERME LUIGIANE

La più antica e rinomata stazione di cura della Calabria si trova nell’ampia vallata del fiume Bagni, immersa in una vegetazione ricca di boschi ma vicina al mare. Le alte proprietà curative della acque termali, unitamente alla possibilità di raggiungere facilmente alcune delle più note località marine e luoghi di escursioni naturali, la rendono particolarmente attraente per il turismo del benessere.

NUOVE TERME SAN FILIPPO

Tra il boscoso cono vulcanico del Monte Amiata, costellato di boschi di castagni e di faggi, e le colline della Val D’Orcia, si trovano le Terme di S. Filippo, immerse in un paesaggio tra i più suggestivi ed incontaminati della Toscana, i cui colori richiamano le tavole dei pittori senesi del Trecento. Le stesse Terme si caratterizzano visivamente per i bianchi depositi calcarei prodotti dalle acque di zolfo che sgorgano dalla roccia e che formano anche delle singolari e famose cascate.

LE TERME DI ACIREALE

Un’aura mitica circonda le Terme di Acireale, che nel Medioevo si credeva fossero generate dal sangue della patrona della cittadina siciliana, la martire Santa Venera, che le aveva dotate di poteri ultraterreni. In realtà, le proprietà terapeutiche delle sorgenti di acqua sulfurea proveniente dall’Etna erano conosciute fin dall’antichità e furono sfruttate già dai Greci. La loro popolarità, da allora, non è mai venuta meno, trovando nel tempo illustri estimatori tra i quali il compositore tedesco Richard Wagner, il Re Umberto I e la Regina Margherita fino al clinico napoletano Antonio Cardarelli.

CONTURSI TERME

Conciliare il benessere del corpo con il nutrimento dello spirito: questo potrebbe essere l’obiettivo di chi si reca alle Terme di Contursi, trovandosi al centro di un ambiente naturale rimasto pressoché integro e a breve distanza da alcuni dei luoghi più rinomati d’Italia dal punto di vista storico, culturale e paesaggistico, da Paestum a Pompei fino alla costiera amalfitana.

TERME DI RAFFAELLO

Un tuffo nel benessere ma anche nella Storia: tra le acque della fonte “La Valle” venivano a rilassarsi e a curarsi Cavalieri e Dame di Corte dell’epoca del Rinascimento e, tra loro, anche il pittore Raffaello, dal quale prende il nome l’attuale stabilimento termale. L’ambiente circostante basterebbe da solo a curare l’anima oltre il corpo: le Terme di Raffaello si trovano infatti a Petriano, una cittadina che sorge su un colle sul versante destro del fiume Apsa, immersa tra verdi colline, in un contesto naturale integro e salubre. E ad appena dieci chilometri c’è Urbino, la “città ideale del Rinascimento”, che conserva alcune delle più belle testimonianze artistiche ed architettoniche del nostro Paese.

SARDARA TERME

La Sardegna, dal paesaggio selvaggio ed incontaminato, con il suo mare limpidissimo, il suo clima estremamente temperato e la sua lunga "stagione calda", è diventata uno dei più richiesti luoghi di villeggiatura estiva. Ma acquista sempre più importanza il turismo termale, che trova una delle sue mete più ricercate Sardara Terme, presso la località Santa Maria.

TERME DI TORRE CANNE

Fasano è uno spettacolo di incomparabile bellezza: dalle colline che la circondano quando l’aria è tersa, si gode della splendida vista degli ulivi della marina e del centro bianco della città. E’ possibile, inoltre, visitare le imponenti masserie, quasi tutte fortificate e immerse nel verde degli ulivi. Lungo la costa sono presenti moderne strutture ricettive, e uno tra i più moderni stabilimenti termali del Mezzogiorno: le Terme di Torre Canne.

ACQUI TERME

Acqui Terme è una meta ideale per chi vuole ritagliarsi uno spazio per alleggerire il proprio corpo dalle fatiche quotidiane. Immersa nel verde, delicata nelle vedute paesaggistiche, città antica tutta da scoprire, ricoperta dal fascino silenzioso tipicamente piemontese.

TERME DI PIGNA

Pigna è un caratteristico borgo antico dalla struttura originale quasi intatta e un tempo immersa in un mare di conifere che forse hanno dato il nome alla località. Negli ultimi anni il ritmo della vita si è fatto sempre più frenetico; la corsa continua e lo stress quotidiano sono diventati tra le cause primarie di tutti quei piccoli disturbi che affliggono la funzionalità del corpo e della mente. Pigna Terme offre un rifugio tipicamente mediterraneo ove godersi tutti i benefici psico-fisici delle sue acque sulforose.

TERME DI RAPOLLA

In una regione tanto privilegiata dalla natura come la Basilicata, non mancano sorgenti termali con acque e fanghi adatti a ridare benessere e tonicità a qualsiasi persona. Le Terme di Rampolla, trovandosi in una delle zone più suggestive e incontaminate della Lucania, offrono ai loro visitatori un soggiorno di pace e tranquillità.

Pubblicità

TERME DI ANTONIMINA-LOCRI

Le Terme del Consorzio Termale Antonimina-Locri erano conosciute fin dall'antichita' ma la creazione della moderna struttura termale risale al 1870. L'acqua sgorga a 35° ed è consigliata per una varia tipologia di malattie costituzionali, per la cura della sterilita' femminile, per malattie dell'apparato respiratorio e circolatorio. Lo stabilimento propone anche cure estetiche, come idromassaggi e massaggi.

HOTEL VILLA UNDULNA

L'ultima novità arriva dalla Versilia dove due scoperte davvero straordinarie hanno portato alla nascita di una beauty farm e di uno stabilimento termale d'eccezione: l'hotel Villa Undulna con le sue Terme della Versilia, a Cinquale di Montignoso, a soli 3 chilometri dal centro della prestigiosa Forte dei Marmi.

TERME DI TEMPIO

Progettate all'inizio degli anni Settanta e aperte nel giugno 1998, le Terme di Tempio sorgono a monte della città ed sono inserite in un contesto naturale di rara bellezza. Nel parco delle terme si trovano alberi centenari e piante officinali. All'interno della struttura, oltre alle strutture termali, si trovano palestre, bagni turchi, saune, vasche idromassaggio e sale per massaggi.

TERME DELLA PROVINCIA DI RIETI

Il clima in tutta la provincia di Rieti è di tipo appenninico, fresco, ben ventilato e temperato da brezze costanti anche d'estate, che rendono il territorio delizioso per la villeggiatura. In questo contesto ambientale si trovano tre località termali: le Terme di Cotilia, di Cottorella e di Antrodoco, che offrono tranquillità ed interessanti escursioni nei dintorni per vitare reperti archeologici e monumenti.

MARGHERITA DI SAVOIA-TERME

Nell'arco del Golfo di Manfredonia a 40 chilometri da Foggia, Margherita di Savoia-Terme si adagia sulla parte litoranea del Tavoliere foggiano. La città si stende su un rettilineo di oltre due chilometri che corre parallelamente tra il mare e le Saline, le più grandi e spettacolari d'Europa. Per le acque salso-bromo-iodiche le Terme sono frequentate quasi tutto l'anno da curandi che vengono da ogni parte d'Italia, dai Paesi del Mediterraneo e dagli altri Stati europei.

TERME DI LIGNANO SABBIADORO

Lignano Sabbiadoro permette di trascorrere allo stesso tempo divertenti vacanze al mare e rigeneranti soggiorni alle Terme all’insegna del relax. Oltre otto chilometri di spiaggia finissima fronteggiano il mare e lo separano da una rigogliosa pineta, che in gran parte ricopre ancora il territorio, dove la struttura urbanistica è stata inserita senza vanificarne le caratteristiche.

TERME DI AMERINO

La fonte del centro termale di Amerino, alle cui acque sono attribuite proprietà terapeutiche, è sita in una località termale di prestigio, anche per il magnifico parco in cui è immersa. Amerino è tutt'oggi caratterizzata da antichi borghi, cinte murarie, rocche difensive e maestosi castelli che dall’alto difendevano gli insediamenti e al tempo stesso testimoniavano la potenza degli antichi casati che li avevano edificati.

TERME DI SAINT-VINCENT

Nel comparto del patrimonio idrotermale del nostro Paese, le Terme di Saint-Vincent in Valle d'Aosta ben si inseriscono nella logica di un termalismo moderno, che trova quel giusto equilibrio tra l'attenzione agli scopi terapeutici e l'impiego del mezzo termale per finalità più ampie, connesse al benessere generale della persona.

TERME DI MONTE VALENZA

Fra le colline del Monferrato sorge il complesso delle Terme di Monte Valenza, immerso in un grandioso parco di alberi secolari in una vallata fresca e tranquilla. La verde ambientazione piemontese rende il centro termale di Monte Valenza un luogo suggestivo di svago e di riposo.

SALSOMAGGIORE, LA CITTÀ DELLA BELLEZZA

Salsomaggiore Terme sorge ai piedi delle verdeggianti colline dell'Appennino parmense a 160 metri sul livello del mare, in una posizione geografica suggestiva e pittoresca, lontano dai grandi centri industriali ma facilmente raggiungibile grazie agli efficaci collegamenti stradali e ferroviari. Il clima temperato in ogni stagione e l'ambiente naturale circostante rendono il soggiorno sempre piacevole, salutare e rivitalizzante in virtù delle rinomate cure termali.

TERME DI CARAMANICO

Il comune di Caramanico è ubicato all'interno del Parco Nazionale della Maiella nei pressi della Valle dell'Orfento e del fiume Orta.Si ha notizia dell'esistenza di acque minerali e curative fin dal 1576, ma è dall'inaugurazione dello stabilimento termale, nel 1901, che Caramanico è sinonimo di "salute". Le acque, ma anche il clima asciutto e quella fresca, piacevole, inconfondibile "aria di mezza montagna" hanno fatto di Caramanico la meta ideale per chi sente il bisogno di rigenerarsi.

TERME DI STABIA

Castellammare di Stabia oltre a essere una città termale è anche una città di mare, d'arte, d'archeologia e di sport. "Città delle acque" è famosa fin dall'antichità per la presenza di 28 sorgenti naturali di acque minerali, tutte diverse per composizione e virtù terapeutiche, che, sgorgando spontaneamente dalle pendici del Monte Faito, hanno dato vita a due stabilimenti termali.

TERME DI BOGNANCO

Bognanco, una valle verdissima, un angolo di Piemonte lontano da ogni forma di inquinamento, con un clima molto dolce e con sorgenti termali che l'hanno reso famosa nel mondo. Le fonti a 700 m.circa s.l. del m., stazione termale e chimica, si estende da Sud verso Nord-Ovest tra pendici boschive di faggi, castagni, abeti e querce, sulla sinistra idrografica del fiume Bogna.Lo sviluppo verso Nord-Ovest di tutta la Val Bognanco permette generalmente una stagione estiva particolarmente calda per la costante esposizione ai raggi solari.

TERME DI SIRMIONE

La lunga e stretta striscia di terra che si protende nel lago, tra Desenzano e Peschiera, emana un fascino incantevole. Particolarmente caratteristica è la cittadina di Sirmione che, specchiandosi nel lago di Garda, testimonia un equilibrato connubio tra bellezze moderne e antiche. In questa splendida penisola sgorgano anche preziose acque termali, note sin dall'antichità.

TERME DI VULCANO

A Nord-Est della Sicilia c'è un angolo di paradiso dove il mistero della natura si riflette per sette volte nelle acque di un mare purissimo: sette isole emergono dal mare come immense schegge di terra lavica rappresa.Una delle isole Eolie, Vulcano, l'antica Hierà (sacra), Thermessa o Terasia; è un'isola molto interessante per i suoi svariati fenomeni vulcanici e post-vulcanici.

TERME DELL'ASPIO

Le terme dell'Aspio si trovano fra i boschi e le colline della valle bagnata dall'omonimo torrente. Occupano una posizione panoramica rispetto al monte Conero e al colle di Camerano.A pochi chilometri si trovano Osimo, che vanta il Duomo romanico con un bel portico dalle arcate imponenti e due portali gotici ed il Battistero con la fonte battesimale del XVI secolo in bronzo, e Camerano, con la chiesa di S. Francesco dal portale gotico e il particolare museo della fisarmonica.

SANTA CESAREA TERME

Nel Salento, lungo la strada litoranea che da Otranto porta a S. Maria di Luca, improvvisamente si incontra S. Cesarea, un paese suggestivo, sede di un Centro Termale le cui acque vengono usate per bagni, fanghi e per curare diverse patologie.

IL PARCO TERMALE DEL GARDA

Vicinissimo al lago di Garda, in località Colà di Lazise, si trova uno straordinario parco termale dove si può praticare la balneoterapia in un ambiente di rara bellezza visitabile, anche per una giornata intera, magari attrezzandosi per una colazione a sacco (permessa) nei boschi su tavoli e panche esistenti.

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Al mercato, allegria e benessere

Scritto il 17 April 2018 da Alberto&Alberto

Una passeggiata in un qualsiasi mercato rionale è una sana iniezione di allegria. E ci racconta lo spirito di una città e di coloro che la abitano.

Pillole di benessere

Contro l’ictus, misuriamo la pressione

Scritto il 30 March 2018 da Welly

Aprile è il mese di prevenzione dall’ictus; un’occasione per ricordare come il controllo periodico della pressione sia fondamentale a causa del ruolo rappresentato dall’ipertensione come fattore di rischio. 

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato