Menu Terme e cure termali
In evidenza:
MODULI INTERATTIVI

Indice generale:
Argomenti
Sei in:   benessere.com / Terme / Terme in Italia / Articoli / Terme di Riolo

LE TERME DI RIOLO

Lord Byron, Gioacchino Murat, i principi Bonaparte, Pellegrino Artusi, Giosuè Carducci sono solo alcuni dei tanti estimatori e frequentatori delle Terme di Riolo fin dall’antichità, una risorsa naturale dalle molteplici virtù terapeutiche che si trova tra le verdi colline che caratterizzano il paesaggio della valle del fiume Senio, ove i fanghi emergono dal terreno attraverso piccoli vulcani, già miscelati con le acque termali e pronti per l’uso.

Un po’ di storia
Valorizzate già in epoca romana, le sorgenti delle acque minerali di Riolo hanno conosciuto nel tempo una frequentazione pressoché costante da parte di chi ebbe modo di verificare la bontà dei suoi effetti salutari, compresi quelli apportati dai fanghi che fuoriescono naturalmente dai cosiddetti “vulcanetti”, le piccole conche che si trovano nel folto dei boschi nella valle del fiume Senio. I primi studi scientifici sulle acque delle Terme di Riolo risalgono al Rinascimento (un esempio ne è il “De Acquis Rioli” di Giovan Battista Codronchi) e la loro diffusione in tutta Europa accrebbe la popolarità del luogo, tanto da attirare anche personaggi noti come Lord Byron, Gioacchino Murat, i principi Bonaparte, Pellegrino Artusi e Giosuè Carducci. Sulla scia di tale successo, il Consiglio Comunale di Riolo commissionò nella seconda metà del XIX secolo un progetto per la costruzione di uno stabilimento termale, per la quale fu scelta la proposta dell’Ing. Antonio Zannoni. Approvato nel luglio del 1870, lo stabilimento termale di Riolo fu inaugurato solo sette anni dopo, il 24 luglio 1877 e si è imposto pressoché subito come uno dei più importanti centri di cura termale in Italia, tanto che nel 1914 la cittadina poté assumere il nome di Riolo Bagni, prima che nel 1957 acquisisse l’attuale denominazione di Riolo Terme.

Le acque
Il territorio della Valle del Senio, presso la quale si trova Riolo, possiede delle particolari caratteristiche geologiche che lo rendono uno dei più ricchi al mondo per numero e varietà di acque salutari. Le acque utilizzate alle Terme sono quattro, diverse per composizione e proprietà: l’acqua Breta è un’acqua minerale di tipo solfureo, bicarbonato-solfato-alcalino-terroso, indicata nella cura dell’apparato respiratorio, digerente e uro-genitale, delle malattie osteo-articolari, del ricambio e delle affezioni dermatologiche; l’acqua Salsoiodica è invece un’acqua salsobromoiodica indicata in particolare per le malattie osteo-articolari, degli apparati genitale e vascolare e delle affezioni dermatologiche; l’acqua Margherita e l’acqua Vittoria, infine, sono entrambe acque minerali salsobromoiodiche, con una forte presenza di idrogeno solforato e indicate nella cura dell’apparato digerente. I fanghi, come si è detto, fuoriescono a Riolo spontaneamente, già miscelati con l’acqua termale e quindi pronti per l’applicazione per la cura delle reumoartropatie (se caldi) o per i disturbi circolatori, le affezioni dermatologiche e in campo estetico (se tiepidi). La composizione delle acque di Riolo, ricche di principi attivi, di idrogeno solforato, di sali e di oligoelementi, le rendono adatte anche per i bambini, per il quale è stato allestito un impianto dedicato, le “Terme Bimbo”.

Lo stabilimento termale
Il centro termale di Riolo Bagni è lo stesso che venne inaugurato nel 1877, nella splendida cornice di un parco di dodici ettari circondato dai vigneti coltivati sulle colline che caratterizzano il paesaggio della valle dei fiume Senio. Il nucleo originale dello stabilimento – ristrutturato dopo i danni conseguenti ai bombardamenti della II Guerra Mondiale, contemplava già il Centro di Otorinolaringoiatria e delle terapie bronchiali ove si accertano la presenza e lo stato delle patologie da curare alle Terme e dove nei padiglioni annessi viene praticata la cura inalatoria (ve n’è anche uno specificamente dedicato ai bambini), utilizzando soprattutto l’acqua Breta (utilizzata anche per la cura idroponica, facilitando i processi digestivi). Il reparto fanghi e bagni è precedente alla costruzione del complesso (data 1870) e qui l’acqua più utilizzata è invece la Salsoiodica, per l’azione rilassante e antinfiammatoria che ha sull’apparato osteoarticolare e per la proprietà esfoliante e depurativa della pelle. Il reparto presenta una grande piscina termale dotata di idromassaggi, getti a cascata e di un percorso vascolare in vasche a temperature diverse.
Più recenti gli altri reparti. Il Centro di Medicina Estetica è stato aperto nel 1991 e vi si praticano trattamenti che combinano le proprietà delle acque e dei fanghi di Riolo con le nuove tecniche del settore. Nel Centro di Metodologie Naturali, inaugurato nel 1996, si praticano invece le più recenti tecniche diagnostiche che traggono comunque origine dalla millenaria medicina orientale. L’ultimo reparto ad essere stato inaugurato, nel 1999, è il Centro Nuove Tecniche Riabilitative nel quale il completo recupero funzionale viene raggiunto mediante programmi per la riabilitazione motoria, cardiologica e pneumologica.

Turismo nei dintorni
Le Terme di Riolo sono la principale ma non l’unica attrattiva di una cittadina incastonata nel verde paesaggio dell’Appennino, con molteplici possibilità di escursioni naturalistiche, da effettuare a piedi, in mountain bike o a cavallo. La stessa Riolo è incantevole, con un centro storico raccolto attorno ad una Rocca trecentesca perfettamente conservata e le alte mura che per secoli hanno difeso l’abitato. L’ingente flusso turistico generato dalle Terme, soprattutto nei mesi caldi, ha fatto sì che si moltiplicassero in città le iniziative culturali e quelle legate alla tradizione enogastronomica della zona.

Pubblicità
Riolo si trova però anche a metà strada tra due città di notevole richiamo turistico: Imola e Faenza. Imola è celebre in ambito sportivo per essere la sede dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari ove si è disputato per molti anni il Gran Premio della Repubblica di San Marino di Formula 1 ma presenta molti altri motivi di interesse culturale, tra monumenti e musei. La fama di Faenza è invece legata all’arte della ceramica che ha raggiunto qui i massimi livelli: da visitare, a proposito, il Museo Internazionale delle Ceramiche presso le quali sono esposte collezioni di arte fittile non solo realizzate a Faenza ma in tutto il mondo e in tutte le epoche. La città presenta inoltre testimonianze architettoniche che attraversano i secoli dall’epoca romana al neoclassico (splendidamente rappresentato dall’elegante Palazzo Milzetti), passando per il Medioevo e il Rinascimento.
Tra gli altri luoghi di interesse nei dintorni di Riolo Terme, ci sono Brisighella, un borgo che conserva pressoché intatta l’atmosfera medievale e Casola Valsenio, un borgo fondato all’inizio dell’anno mille dai monaci Benedettini che è diventato nel tempo un punto di riferimento per tutti coloro che si occupano di erbe officinali, per il grande orto botanico specializzato e per il ricco centro di documentazione sul tema. Da visitare anche gli orridi del rio Basino, suggestive grotte naturali che si trovano in prossimità della Vena del Gesso.

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato