Menu Terme e cure termali
In evidenza:
MODULI INTERATTIVI

Indice generale:
Argomenti
Sei in:   benessere.com / Terme / Terme in Italia / Articoli / Terme Prov. Rieti

TERME DELLA PROVINCIA DI RIETI

Rieti, capoluogo della provincia detta "Sabina" perche' abbraccia, quasi per intero, il territorio anticamente abitato dal popolo dei Sabini, e' ubicata nel centro geografico d'Italia (Umbilicus Italiae).
II territorio è prevalentemente montuoso, su tutto domina il massiccio del Terminillo, con alternanza di conche e contrade pianeggianti: la «conca» di Leonessa, la grande «piana» alluvionale di Rieti e la «piana» carsica di S. Vittorino, ai margini settentrionali della quale si collocano i tre laghetti di Paterno, di Mezzo e di Cotilia. Il clima in tutta la provincia di Rieti è di tipo appenninico, fresco, ben ventilato e temperato da brezze costanti anche d'estate, che rendono il territorio delizioso per la villeggiatura.

In questo contesto ambientale si trovano tre località termali: le Terme di Cotilia, di Cottorella e di Antrodoco, che offrono tranquillità ed interessanti escursioni nei dintorni per vitare reperti archeologici e monumenti.

Terme di Cotilia

Le Terme di Cotilia si trovano in una frazione di uno dei gioielli della provincia di Rieti: il Comune di Castel Sant'Angelo.
Castel Sant'Angelo si trova nella Valle del Velino, che viene considerata una delle valli più suggestive dell'Appennino per le sue caratteristiche naturali, ma soprattutto per l'enorme presenza di sorgenti e acque sia di superficie, sia sotterranee.

Lungo la "via del sale" - l'odierna Salaria - sorgeva l'antica città preromana di Cotilia, il più famoso "vico di Reate", presso il lago sacro di Paterno, ammirato da Seneca e cantato dal Tasso.
Le copiose sorgenti di acque acidule, solforose e ferrate attrassero i Romani, che vi stabilirono un vero e proprio centro turistico-termale, come testimoniano i resti delle ville degli imperatori Tito e Vespasiano e gli scritti di Varrone, Macrobio, Dionisio, Festo, Seneca, Vitruvio, Celso, Plinio, Catone, Tito Livio e Virgilio. Qui fu martirizzato San Vittorino, fatto appendere a testa in giù, sulle sorgenti solfuree, dall'imperatore Nerva: dal Santo deriva il nome della valle circondaria. Con le invasioni barbariche la località decadde e tale decadenza è durata a lungo. Solo da pochi anni (1981), difatti, si è ripreso lo sfruttamento razionale delle fonti con ingenti opere di trasformazione che hanno condotto alla costruzione dell'attuale stabilimento termale.

Le acque termali prendono il nome proprio dall'antichissima città di Cotilia e sgorgano da due fonti (Vecchi e Nuovi Bagni), le quali non differiscono dal punto di vista chimico e formano, per la loro grande portata, due pittoreschi laghetti.
La classificazione, desunta dalle analisi eseguite dai professori Talenti e Borgioli, è di acqua minerale naturale solfidrica-carbonica, bicarbonato-solfato-alcalino-terrosa, fredda.
Tra le cure praticate: fanghi, bagni sulfurei, massaggi, inalazioni sulfuree caldo-umide a getto diretto, aerosol, nebulizzazioni sulfuree, ventilazione polmonare, insufflazioni endotubariche, cure idropiniche, irrigazioni vaginali sulfuree.
Le acque delle Terme di Cotilia sono particolarmente indicate per le malattie degli apparati respiratorio, circolatorio, gastroenterico, genitale femminile, muscolare e scheletrico; per le affezioni cutanee, le miti e la sordità rinogena, le allergie e le intossicazioni.
Di recente è stato inaugurato un reparto di fisiokinesiterapia, le cui prestazioni comprendono: tecniche di riabilitazione funzionale e neuromotoria, massoterapia, terapia fisica, termoterapia (ginnastica vascolare, crioterapia, radarterapia, ultrasuonoterapia, applicazioni di raggi infrarossi e ultravioletti).
Altri trattamenti complementari sono praticati nel centro per agopuntura e nel centro estetico.

Terme di Cottorella

Situate alle pendici del Monte Belvedere, le Terme di Cottorella sono un'oasi di pace e serenità.
Note già agli antichi romani, le acque di questa storica fonte furono apprezzate dall'imperatore Vespasiano, da papa Gregorio IX e dal Bramante, che con la loro presenza contribuirono ad accreditarne le qualità terapeutiche.

Pubblicità
I frati del vicino convento di Sant'Antonio al Monte da tempo immemorabile rifornivano di barili di Acqua Cottorella l'ospedale romano di Fatebenefratelli, per la cura di malattie urologiche.
Le moderne tecniche di analisi hanno poi confermato l'effettiva validità terapeutica delle Fonti Cottorella, tanto che nel 1926 il Ministero dell'Interno autorizzò l'imbottigliamento "dell'Acqua Cottorella digestiva, antiurica di rara purezza". Queste acque appartengono al gruppo delle acque oligominerali bicarbonato-alcalino-terrose, particolarmente adatte alle diete povere di sodio per la loro elevata capacità diuretica e il basso contenuto di sodio, oltre ad essere impiegate nella cura di patologie urologiche, epatiche, gastroenteriche e dismetaboliche.

I dintorni della fonte sono molto belli e si prestano a numerose passeggiate: al Lago di Piediluco, al Monte Belvedere e alla Villa San Mauro, da cui si gode il panorama di tutta la conca reatina. Rieti è una città vivace e interessante: conserva ancora oggi molti monumenti dell'epoca medievale, fra cui le mura e gli edifici vescovili, il campanile romanico del Duomo, alcuni edifici romanico-gotici e di epoca rinascimentale, come il Palazzo della Prefettura, la chiesa di Sant'Antonio e il Palazzo Vecchiarelli. Nei dintorni sono raggiungibili i santuari francescani di Poggio Bustone, Greccio, Fontecolombo, La Foresta, l'abbazia di Farfa, e i laghi di Turano, del Salto, Lungo e di Ripa Sottile. Inoltre per chi ama lo sport vissuto a contatto con la natura, il Monte Terminillo è molto apprezzato sia per sport invernali sia per un soggiorno estivo.

Terme di Antrodoco

Il territorio di Antrodoco è da sempre stato ricco di sorgenti di acque sulfuree. Le antiche terme sorgevano ai confini degli attuali territori dei Comuni di Borgo Velino e di Antrodoco. Proprio in quel luogo, in occasione dei lavori per la costruzione della ferrovia Rieti – L’Aquila (circa 1865), furono trovati importanti reperti archeologici, che purtroppo non sono stati valorizzati o quantomeno conservati.

Nel 1621 Salvatore Massonio scrive “Breve et utile discorso di Salvatore Massonio delle facoltà et dell’uso dell’acque dell’antico bagno di Antredoco”. Oltre all’attuale area termale, infatti, gli antichi romani utilizzavano anche l'area originale delle terme (zona Canapine). L’acqua sulfurea sgorgava dalle pendici del Monte Cotischio (l’attuale Monte Giano), ed inoltre erano visibili altre sorgenti nei territori limitrofi. In questa zona i bagnanti utilizzavano per le proprie cure pozze naturali riservate agli uomini e alle donne.
Le qualità terapeutiche delle acque sulfuree di Antrodoco furono poi note anche in tutto il Regno di Napoli.
Nel 1865, si ritenne opportuno realizzare uno stabilimento termale con una struttura organizzativa più moderna. Fu costruito l’attuale edificio storico, munito di vasche da bagno, locali per le cure e un ampio parco dove poter sostare sotto l’ombra degli alberi.

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Altrimenti ci divertiamo

Scritto il 16 gennaio 2018 da Alberto&Alberto

I film interpretati da Bud Spencer e Terence Hill hanno rallegrato per decenni il pubblico di tutto il mondo. Un fenomeno nato in Italia e che sopravvive, con le riproposte televisive, ai mutamenti delle mode e dei gusti degli spettatori.

Pillole di benessere

Dieta mediterranea e longevità

Scritto il 19 gennaio 2018 da Welly

Gli italiani sono tra le popolazioni più longeve del mondo e ciò è probabilmente dovuto ad una alimentazione che comprende quella stessa quantità di macronutrienti che due recenti studi associano ad una minore mortalità.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato