Menu Terme e cure termali
In evidenza:
MODULI INTERATTIVI

Indice generale:
Argomenti
Sei in:   benessere.com / Terme / Terme in Italia / Articoli / Terme di Merano OLD

LE TERME MERANO

Nel diciannovesimo secolo era una delle stazioni climatiche più amate e frequentate d’Europa, sulla scia di illustri ospiti come la principessa Sissi o Richard Strauss. La Merano termale, però, nasce solo nel 1933 quando nei pressi della cittadina fu scoperta un’acqua contenente radon, dalle notevoli proprietà curative. E così, dopo la crisi seguita allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, la bella località dell’Alto Adige è tornata agli antichi splendori, valorizzando anche il suo patrimonio ricettivo che si era creato nella sua “prima vita”.

Un po’ di storia

La storia termale di Merano è relativamente giovane. Se pure, infatti, nel sedicesimo secolo, la cittadina divenne rinomata in tutta Europa per il suo clima particolarmente dolce e salubre, a seguito degli apprezzamenti rivolti alla località dall’imperatore Carlo V, è anche vero che gli studiosi iniziarono ad occuparsi di Merano solo nella metà dell’800. La prima pubblicazione scientifica che analizzava le caratteristiche climatiche della località data 1836 ed era firmata dal medico civico Josef Waibi: le sue conclusioni erano che l’aria di Merano, ma anche l’uva locale, possedevano delle proprietà altamente benefiche, la prima per i tisici e la seconda, in particolare per le malattie del tratto digestivo. Ecco quindi che durante la seconda metà del secolo, la nobiltà europea iniziò a darsi appuntamento a Merano, sulla scia dell’imperatrice Sissi (che vi soggiornò con le figlie nel 1870) ma anche di artisti come Richard Strauss, Franz Kafka e Rainer Maria Rilke. Nel 1840, intanto, era stato aperto a Maia Alta uno stabilimento idroterapico ad acqua fredda e nel 1850 era stato istituito il primo “Comitato di Cura” che doveva occuparsi della costruzione di un nuovo ed attrezzato stabilimento. A Merano nacquero intanto moltissime strutture per la ricettività che crebbe esponenzialmente proprio dopo il primo soggiorno dell’imperatrice Sissi e ancora più dopo che nel 1874 era stato inaugurato il nuovo Kurhaus. Nel periodo precedente la Prima Guerra Mondiale, Merano faceva registrare circa un milione di pernottamenti all’anno; lo scoppio della guerra fece calare improvvisamente le presenze. In seguito, Merano avrebbe vissuto una profonda trasformazione sul piano dell'offerta: la scoperta nel 1933 di una sorgente di acqua contenente radon – le cui proprietà sono altamente benefiche per la cura dei disturbi circolatori e della malattie delle vie urinarie, oltre che per i disturbi respiratori e digestivi – fece sì che da stazione climatica, la località sarebbe divenuta nota come termale. La rinascita di Merano sarebbe iniziata da lì a pochissimo, dopo che l’acqua oligominerale di Monte S. Virgilio fu canalizzata verso l’istituto fisioterapico. Le Terme vere e proprie aprirono quindi solo nel 1972, per iniziativa della “Società Azionaria Lavorazione Valorizzazione Acque Radioattive”, fondata oltre dieci anni prima.

Le acque

L’acqua oligominerale che sfocia a Monte S. Virgilio e che è alla base delle cure termali praticate a Merano, è un’acqua contenente Radon, un gas molto solubile in acqua. Classificata come Radioattiva “leggera” (l’ultima rilevazione indicava una quantità di Radon di 777 Bq/l, Bequerel/litro), l’acqua possiede qualità terapeutiche per l’osteoartrosi e per le molte patologie dell’apparato osteo-artro-muscolare per la sua azione sedativa ed analgesica sia sul sistema nervoso centrale sia quello periferico; è particolarmente indicata per le donne che soffrono di flebopatia cronica per la sua azione vasodilatatrice periferica ed ipotensiva ed infine fortifica le capacità di difesa delle vie respiratorie.

Pubblicità

Una recente trivellazione ha portato alla scoperta di una ulteriore acqua termale, sulfurea e a contenuto salino, che nasce a 2.350 metri di profondità alla temperatura di 33°. Attualmente sono in corso le indagini di laboratorio che dovranno accertare e descrivere la composizione e le proprietà dell’acqua.

Lo stabilimento termale

In principio fu il Kurhaus, un edificio stile liberty che venne inaugurato nel 1874 e che divenne rapidamente il simbolo della Merano termale: qui veniva infatti ospitata un’ampia area dedicata alle cure ma venivano anche intrattenuti gli ospiti con balli e concerti.
Le Terme di Merano inaugurano nel 1972 per utilizzare le acque radioattive che erano state scoperte appena quarant’anni prima. Nel 2005, l’inaugurazione del nuovo, elegante ed attrezzatissimo centro termale nel cuore di Merano, il cui “cuore” è un imponente cubo di vetro e di acciaio, disegnato da un gruppo di architetti di Berlino. All’interno della struttura trovano spazio uno Spa & Vital Center, numerose piscine e saune (altre sono disponibili all’aperto nel Parco delle Terme) un Fitness Center, un bistrò ed un caffè.
Nello Spa & Vital Center vengono praticate, tra gli altri, applicazioni vitalizzanti a base d’uva, trattamenti con erbe di montagna altoatesine, bagli al siero di latte, massaggi, idromassaggi e trattamenti cosmetici (a Merano si produce una linea esclusiva di prodotti). Al Fitness Center sono tra l’altro offerti fitness-check con misurazione del lattato e del grasso corporeo, corsi di ginnastica e corsi in acqua, attività outdoor come nordic walking e “Lauftreffs” (gruppi di jogging), allenamento con attrezzi cardio e fitness e speciali proposte fisioterapiche.
Nel Parco Termale, che occupa una superficie complessiva di 51.000 mq e che abbraccia le Terme, è disponibile un percorso con piscina sorgiva, vasca per il nuoto controcorrente, vasche con acqua calda e fredda, una vasca Kneipp, un bagno di vapore sotterraneo, una cascata d’acqua, un geyser nella roccia e docce a fiotto. Un’ampia parte del parco è riservato esclusivamente agli ospiti delle Terme Merano, un’altra è accessibile a tutti.

Turismo nei dintorni

Immersa tra i ghiacciai del Trentino, Merano è come un’oasi, sia dal punto di vista del clima che del paesaggio. Il primo, ha consentito di far prosperare qui coltivazioni di frutta (uva, in primo luogo), tutte le coltivazioni mediterranee e persino palme e molte piante esotiche, la cui visione (le specie più rare sono esposte al pubblico nei giardini di Castel Trauttmansdorff) varrebbero da sole una visita a Merano. Sempre a Castel Trauttmansdorff, nel 2003 è stato aperto il Museo del turismo, che propone una sorta di viaggio nel tempo e nella storia del turismo alpino.
Da non perdere a Merano il citato Kurhaus, che oggi ospita soprattutto concerti, congressi e manifestazioni varie, il Teatro Civico, intitolato a Giacomo Puccini in seguito ad un suo soggiorno in città, il Castello Principesco, oggi sede di un museo, il Castel Tirolo, la Chiesa parrocchiale di San Nicolò, uno degli esempi più antichi di architettura gotica tirolese.
A Merano vi è una delle passeggiate più ambite d’Europa, la cosiddetta Passeggiata Tappeiner che si snoda per 4km lungo un asse della città costeggiando il pendio del Monte Benedetto fino a Quarazze, regalando paesaggi e colori di grande bellezza.

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato