Menu Terme e cure termali
In evidenza:
MODULI INTERATTIVI

Indice generale:
Argomenti
Sei in:   benessere.com / Terme / Terme in Italia / Articoli / Terme S. Filippo

NUOVE TERME SAN FILIPPO

Tra il boscoso cono vulcanico del Monte Amiata, costellato di boschi di castagni e di faggi, e le colline della Val D’Orcia, si trovano le Terme di S. Filippo, immerse in un paesaggio tra i più suggestivi ed incontaminati della Toscana, i cui colori richiamano le tavole dei pittori senesi del Trecento. Le stesse Terme si caratterizzano visivamente per i bianchi depositi calcarei prodotti dalle acque di zolfo che sgorgano dalla roccia e che formano anche delle singolari e famose cascate.

Un po’ di storia

Alcuni ritrovamenti di reperti archeologici attestano che il centro termale di S. Filippo era già conosciuto ed abitato nell’epoca romana, tra il I e il II secolo d.c. Il nome del centro pare sia da attribuire a quello del priore dell’ordine fiorentino dei Servi di Maria San Filippo Benizi, che si rifugiò in eremitaggio nella località intorno al 1270 per sfuggire all’elezione al soglio pontificio nel conclave di Viterbo (come località termale, però, essa era già stata nominata in uno scritto del 1191). Le terme furono quindi restaurate e restituite ai suoi frequentatori grazie all’intraprendenza di Cosimo de’ Medici, guadagnandosi una citazione da parte di Niccolò Macchiavelli (“Oltr'a questo, io parlai iersera a parecchi medici: l'uno dice che io vadia a San Filippo, l'altro alla Porretta, e l'altro alla Villa”, “La Mandragola” Atto I scena I ) che ne accrebbe la fama presso la buona borghesia fiorentina; tra gli altri, ne provarono i benefici Papa Pio II Piccolomini, Lorenzo il Magnifico e Pandolfo Petrucci signore di Siena. Per quanto riguarda le proprietà curative delle acque, i primi studi risalgono al XVI secolo con le citazioni di Ugolino da Montecatini, Gentile da Foligno e Andrea Bacci che le ritenevano efficaci per i dolori alle ossa e per il mal di testa (dal quale guarì, grazie ai bagni termali, il Granduca Ferdinando II nel 1635). Dopo una prima analisi chimica compiuta, alla fine del Settecento, da Giorgio Santi, le acque furono oggetto di studi più scientifici e accurati nel XIX secolo da parte di Antonio Targioni Tozzetti e Giuseppe Giuli, che ufficializzarono le proprietà curative delle acque, oltre che per le malattie reumatiche e artritiche, anche per quelle ginecologiche, dermatologiche e respiratorie. A seguito di tali studi fu anche costruito uno stabilimento termale che negli anni è stato ampliato più volte fino all’attuale assetto.

L’acqua termale

Le acque solfureo-solfate-bicarbonate delle Terme San Filippo sgorgano da quattro sorgenti ipertermali alla temperatura di 52°; da una quinta sorgente proviene invece acqua fredda, utile per la cura idropinica, cioè per le malattie dell’intestino e del fegato. Le acque danno origine a fanghi naturali e vengono utilizzate nello stabilimento termale per balneoterapia, fangobalneoterapia, inalazioni, aerosol ionizzato, aerosol ultrasonico, docce nasali micronizzate, maschere facciali e doccia filiforme nella cura delle malattie osteo-neuro-articolari, malattie dell’orecchio, naso e gola, malattie dell’apparato respiratorio e malattie dermatologiche.
A parte le cure che vengono praticate nello stabilimento, i visitatori delle Terme di San Filippo possono anche usufruire liberamente delle “pozze” di acqua calda e biancastra che nell’insieme formano il suggestivo complesso cosiddetto del “Fosso Bianco”, ove le cascate (tra i quali la famosa “Balena Bianca”) permettono di praticare idromassaggi naturali per le malattie reumatiche e della pelle, mentre alle malattie del naso, della gola e dei bronchi viene offerto sollievo e cura respirando l’idrogeno solforato. Immergendo gambe mani nel fosso nel quale scorre l’acqua, quindi, si facilita la circolazione del sangue e si consumano le gibbosità callose.

Lo stabilimento termale

Aperte dalla metà di aprile (in prossimità della Pasqua) e fino ad ottobre-novembre, le Nuove Terme S. Filippo uniscono, in un solo complesso, lo stabilimento storico – un palazzo settecentesco– l’Hotel Terme di S. Filippo, un Centro Benessere e una piscina termale (aperta anche agli esterni) immersa nella cornice del parco, caratterizzata dalle tipiche incrostazioni calcaree delle Terme e corredata da cascate.

Pubblicità
Nel Centro Benessere si eseguono trattamenti al viso e al corpo, massaggi estetici, sauna e pressoterapia total body. Per combattere stress, cellulite, gambe pesanti e invecchiamento sono praticate la doccia filiforme per il viso, l'idromassaggio in vasca multipla, il massaggio sotto doccia termale Vichy e il pediluvio termale con pedicure.
Oltre che quelli estetici, vengono praticati anche massaggi curativi e rilassanti, con tecniche continuamente aggiornate: attualmente sono disponibili il massaggio percettivo-integrato, connettivale, cranio-sacrale, neuro-muscolare, joint-work, vitale e il linfodrenaggio. Dalle acque e dai sedimenti termali hanno origine diversi prodotti della linea cosmetica Terme San Filippo, acquistabili nello stabilimento.

Turismo nei dintorni

Bagni S. Filippo è una piccola località che si trova a 524 metri sul livello del mare, immersa tra scenari naturali di indicibile bellezza, come quello cretoso della Val d’Orcia e quello verde e boscoso del Monte Amiata. Le maggiori attrazioni della località sono il citato Fosso Bianco ma anche l’Eremo di S. Filippo Benizi, ove il religioso si rifugiò per evitare l’elezione a Pontefice e l’antica fabbrica della “Plastica dei Tartari”. Una zona, questa, che annovera diversi insediamenti urbani, tutti meritevoli di una visita, poiché spesso dotati di Chiese ricche di sculture e dipinti, di abbazie, castelli e di musei che documentano l’importanza che questi luoghi hanno avuto soprattutto durante il Rinascimento. Tra queste località ci sono Abbadia S. Salvatore, S. Fiora, Arcidosso, Radicofani, Castiglione e Rocca d’Orcia mentre un po’ più distanti ma tra le località più rinomate della Toscana ci sono S. Quirico, Pienza, Montepulciano, Montalcino e, facilmente raggiungibili, Siena, Orvieto e Perugia.

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Al mercato, allegria e benessere

Scritto il 17 April 2018 da Alberto&Alberto

Una passeggiata in un qualsiasi mercato rionale è una sana iniezione di allegria. E ci racconta lo spirito di una città e di coloro che la abitano.

Pillole di benessere

Contro l’ictus, misuriamo la pressione

Scritto il 30 March 2018 da Welly

Aprile è il mese di prevenzione dall’ictus; un’occasione per ricordare come il controllo periodico della pressione sia fondamentale a causa del ruolo rappresentato dall’ipertensione come fattore di rischio. 

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato