miralaghi
Menu Terme e cure termali
Sei in:   benessere.com / Terme / Articoli vari / Storia termalismo

TERME E TERMALISMO NELLA STORIA

Per parlare della storia del termalismo e del progredire delle conoscenze relative alle proprietà terapeutiche delle acque minerali e del loro impiego nel corso dei secoli, si deve prima di tutto considerare la peculiarità del rapporto dell'uomo con l'acqua, indagando in particolare le motivazioni del fenomeno per il quale l'uomo ha da sempre ricercato la salute ed il benessere in questo elemento.

L'acqua non è solo il costituente corporeo prevalente (sappiamo che il corpo di un adulto è composto da acqua per il 60%), ma anche oggetto simbolico , valore culturale . Alle fonti sono ancora legati i pellegrinaggi di cura, fenomeni di culto legati a figure sante o divine, al soggiorno termale si accompagna, oggi più che mai, la ricerca del benessere psichico e spirituale.

Anche oggi, pur nell'utilizzo termale più moderno e scientifico, non è possibile scindere, o per meglio dire "sezionare", l'intervento medico-tecnico dall'approccio spirituale. Questa necessità si manifesta ancora oggi nel termalismo che mantiene, pur nell'impostazione medico-scientifica più rigorosa, un indirizzo di approccio globale all'uomo, laddove altre branche della medicina hanno separato la mente dal corpo, forse soffocate da un'aspirazione troppo pressante al progresso tecnologico.

La globalità dell'uomo è sempre in primo piano nel termalismo e non solo come reminiscenza storica o culturale: ne è prova uno degli attuali orientamenti di studio in ambito idrologico volto ad approfondire le sinergie che intervengono durante il soggiorno termale a potenziare la terapia. Nel corso di questi studi si approfondiscono i ruoli degli stimoli ambientali esterni e dello stimolo interno nel loro significato in senso terapeutico stretto e motivazionale.

Da questa premessa emerge l'importanza e l'attualità dello studio della storia del termalismo: il ripercorrere le tappe del rapporto fisico e spirituale dell'uomo con l'acqua aiuta a comprendere l'attualità della terapia termale ed il significato più profondo dell'idrologia medica come scienza "per l'uomo" che, in questo momento, tutta la collettività medica riconosce come valore innovativo.

Ippocrate

Ippocrate, in quello che può essere considerato il primo trattato di medicina della storia, il Corpus Hippocraticum, dedica ampie parti allo studio delle acque in senso decisamente scientifico ed attuale: caratteri chimici, organolettici, problemi igienici, uso dei bagni in varie malattie, effetti del bagno caldo e freddo sull'organismo umano. Non furono ovviamente trattate dall'illustre medico le azioni terapeutiche legate alle caratteristiche chimiche delle acque, anche se sappiamo che all'epoca alcune sorgenti, ad esempio le solfuree, erano ben note alle popolazioni dei luoghi in cui sgorgavano per alcuni effetti terapeutici ben precisi quali l'attenuazione dei dolori muscolari ed articolari e l'azione risanante sulle patologie della pelle.

Roma antica

A Roma il fenomeno termale conobbe un enorme sviluppo che coinvolse in modo evidente l'edilizia ma che accrebbe soprattutto il significato igienico del bagno con connotazioni di ordine sociale e culturale.
Agli inizi dell'era repubblicana si effettuavano bagni all'aperto ed in acqua fredda, ma ben presto molte case romane adibirono una stanza al bagno, dapprima sempre freddo, in seguito riscaldato e sempre più ricco di locali adibiti ad usi complementari (sauna, massaggio, relax). I primi stabilimenti termali pubblici erano piccoli e semplici. Durante l'impero sorsero i grandiosi edifici termali di cui ammiriamo ancora le vestigia e che rappresentarono, per l'epoca, una istituzione sociale a tutti gli effetti. Le terme erano aperte a tutti: i romani le frequentavano si può dire quotidianamente ed indipendentemente dal ceto sociale.
Ai complessi più grandi, resi maestosi da marmi e decorazioni pregevolissime, erano annesse biblioteche, sale per riunioni e conferenze, palestre, stadi, solari. Vi si svolgevano scambi sociali, culturali e commerciali; i porticati ospitavano botteghe di ogni genere, c'erano giardini e passeggiate.
Le terme romane rappresentavano, in conclusione, quanto di più vicino possibile si può immaginare ad un "luogo di benessere" in senso moderno.
Ai bagni pubblici, nei quali le tariffe erano scrupolosamente contenute per permetterne la frequentazione da parte dei ceti meno abbienti, si aggiunsero in seguito bagni privati più costosi, più raffinati, a carattere di club, che tuttavia segnarono poco la storia della civiltà romana delle terme, sopravanzati nel ruolo igienico e sociale dai grandi complessi statali ed in quello elitario, culturale e politico, dalle terme delle maggiori domus romane.
Le donne vennero ammesse abbastanza presto ai luoghi pubblici; all'incirca nel 31 a.C. in locali a loro riservati od in orari diversi da quelli degli uomini.

Se consideriamo la terapia idrica in senso stretto, i romani si sottoponevano a quella che oggi si può definire "stimoloterapia aspecifica", legata cioè solo agli effetti fisici del bagno in acqua: calore, pressione idrostatica e galleggiamento, sfruttando piscine ed ambienti a diversa gradazione di calore. Si operava una stimolazione energica di alcune funzioni organiche (respiro, funzione cardiaca, ritorno venoso, sudorazione ecc.) che ancora oggi è studiata ed attuata per le sue possibilità terapeutiche soprattutto preventive e riabilitative.
La "cultura termale" dell'epoca imperiale portò in seguito Roma a sfruttare le sorgenti anche per usi terapeutici specifici. Tra i primi esempi le Acque Albule di Tivoli, per le quali venne edificato un grandioso stabilimento termale circondato da ville della classe agiata romana e meta di soggiorni di villeggiatura. Le Acque Albule, ricordate da Virgilio nell'Eneide, furono anche oggetto di menzione da parte di numerosi Autori dell'epoca per le loro proprietà terapeutiche. Altrettanto note e sfruttate furono le acque di Chianciano.
Le terme del golfo di Napoli, Pompei, Pozzuoli ed Ischia, videro sorgere i complessi termali e residenziali più grandiosi e rinomati dell'impero romano non solo per la bellezza dei luoghi ma anche per la straordinaria ricchezza e varietà delle sorgenti terapeutiche.
I medici di Roma riconobbero infatti attività terapeutica a molte acque: Plinio, Galeno e Celso tentarono le prime classificazioni ed interpretazioni del rapporto tra caratteristiche chimico-fisiche ed azione curativa. Ma soprattutto ad Erodoto dobbiamo la documentazione delle metodiche idrologiche del tempo. Il periodo di trattamento ideale era raccomandato di quattro settimane; la durata del bagno, inizialmente di 30 minuti, aumentava progressivamente fino a due ore e decresceva al termine del trattamento; bagno e bibita dovevano essere praticati a digiuno; i periodi maggiormente indicati erano la primavera e l'autunno e si raccomandava che le cure fossero eseguite sotto controllo medico.
E' sorprendente constatare l'affinità di queste prescrizioni e posologie con quelle dei nostri giorni e colpisce il rigore scientifico derivante dal concetto di acqua minerale come farmaco che deve essere somministrato dal medico, come afferma la scienza idrologica attuale. Il declino dell'impero romano, i danni arrecati alle opere idrauliche dalle invasioni barbariche e l'affermarsi della cultura cristiana con i suoi elementi di demonizzazione della nudità e della promiscuità segnarono la fine dello splendore di una cultura termale, nella sua accezione più vasta, forse ineguagliata nella storia.

Il Medio Evo

E' possibile affermare, semplificando, che nel Medio Evo, mentre l'uso del bagno come pratica igienica va scomparendo ed il suo antico valore sociale ed edonistico viene messo al bando, si assiste alla nascita dell'idrologia con fisionomia di pratica terapeutica.

Pubblicità

In gran parte su credenze ed osservazioni popolari, ma con spirito empirico encomiabile, vengono indagati i meccanismi d'azione delle varie acque e si attribuiscono loro effetti specifici diversi. Le acque solfuree vengono raccomandate per le malattie della pelle e le salsobromoiodiche per la sterilità femminile, ciò che è confermato anche ai nostri giorni.
Si amplia, inoltre, il campo delle metodiche: accanto al bagno ed alla bibita compaiono le inalazioni di vapori, le terapie inalatorie e sudatorie in grotte naturali nelle quali scaturiscono sorgenti termali e l'applicazione di fanghi.

Il rinascimento

Nei secoli XIV e XV molti Autori si dedicarono a studi idrologici. Tra le opere più importanti ricordiamo il "De Balneis " di Ugolino da Montecatini, che espone in modo dettagliato caratteristiche ed indicazioni terapeutiche delle acque della stazione termale toscana, ed il "De Balneis et thermis - naturalibus omni-bus Italiae sique totius orbis proprietatibusque eorum" del 1440 di Michele Savonarola.
All'epoca, molte stazioni termali godevano di grande considerazione presso i medici dell'Università di Bologna.
Il periodo rinascimentale segnò un'ulteriore ascesa della fama delle cure idrologiche, soprattutto grazie alla scoperta della stampa che favorì la divulgazione delle opere sull'argomento.
Dell'idrologia si interessarono in svariati ambiti alcuni tra i più dotti e geniali medici dell'epoca: Bacci, Falloppio e Mercuriale e varie stazioni termali videro il proprio nome e la propria fama legati a quelli di illustri personaggi: Federico II, Petrarca, Bonifacio VIII, guariti o più o meno "beneficati" dalle loro acque.
Nel Rinascimento, tuttavia, le conoscenze ed i metodi di utilizzo delle acque non progrediscono sostanzialmente rispetto al Medio Evo e l'acqua rimane sempre, secondo la teoria umorale, "un mezzo per allontanare dall'organismo umori guasti ed alterati e veleni responsabili delle malattie".
Permangono, ma non vengono sostanzialmente approfondite, le cognizioni e le indicazioni derivate dall'empirismo sulle azioni specifiche svolte dalle varie acque e la stessa teoria umorale genera regole igieniche da seguire durante le cure termali che fanno sorridere noi ma, si suppone, non i pazienti dell'epoca: salassi e ventose, purganti energici e diete abbondanti.

Dal 700 al 900

Dal XVIII secolo assistiamo allo sviluppo scientifico della medicina con l'affermarsi del metodo sperimentale. Soprattutto il sopravvenire della chimica moderna, che rende possibili le prime indagini sulla composizione delle acque minerali, contribuisce alla svolta scientifica dell'idrologia.
Nell'800, con l'ulteriore progredire delle scienze chimiche, fisiche e biologiche, l'acqua minerale si delinea nella sua fisionomia moderna di farmaco complesso e irriproducibile artificialmente. Una grandissima quantità di studi e l'attività di illustri cultori del termalismo garantiscono un supporto scientifico alle terapie, ne ampliano i campi di intervento e le metodiche di applicazione.
I reparti di cura degli stabilimenti termali vengono ampliati e potenziati, mentre la stazione termale si trasforma da luogo puramente di svago, quale era nel '700, a qualcosa di molto simile all'antico luogo romano di salute, arricchimento culturale e sociale, occasione di riflessione ed occasionale sede di incontri politici discreti.
Anche l'architettura termale subisce un netto incremento e le stazioni si arricchiscono di strutture anche imponenti e fastose: parchi, giardini, luoghi di incontro e lussuosi alberghi.
Assistiamo, tra l'800 ed il '900, al fenomeno del termalismo d'élite. L'élite economica e culturale va a "passare le acque" ed a ritemprarsi alle terme, ma progressivamente il fenomeno si estenderà alle classi medie.

Termalismo oggi

Ai nostri giorni la medicina termale è una scienza che utilizza, al pari di ogni altra disciplina medica, presidi diagnostici e terapeutici resi disponibili dal progresso tecnologico e delle conoscenze e che promuove e sviluppa la ricerca scientifica. Questo approccio rigoroso è dettato dalla volontà e dalla necessità di sfruttare appieno le proprietà terapeutiche del patrimonio idrominerale.
La ricerca, una volta affidata alla buona volontà dei termalisti, è oggi condotta e coordinata dalle Università, cui spetta anche il compito di completare la formazione del medico con l'indispensabile apporto della scienza idrologica.
Attualmente, la ricerca in campo idrologico nasce da basi di stretta collaborazione tra le Cattedre di Idrologia, Farmacologia, Biochimica e Fisiologia e di tutte le numerose branche della medicina nelle quali l'intervento termale assume un significato preventivo, terapeutico o riabilitativo (reumatologia, ortopedia e traumatologia, otorinolaringoiatria e pneumologia, ginecologia, dermatologia, pediatria e geriatria, gastroenterologia, urologia etc.).
Da questi rapporti di collaborazione nasce l'approfondimento dei meccanismi d'azione della terapia termale e delle sue possibilità di impiego in modo costantemente rivisto ed aggiornato, al passo con il progredire delle acquisizioni.
Alle Università è anche demandata la divulgazione degli studi compiuti con l'ausilio di parametri oggettivi e quantificabili e per questo confrontabili e verificabili secondo la prassi ed il linguaggio comune della scienza.
Le stazioni termali collaborano strettamente con le Università nel lavoro di ricerca e sono costantemente aggiornate sulle nuove acquisizioni, metodiche e protocolli diagnostici e terapeutici.
Questo funge anche da spinta innovativa scientificamente e motivatamente guidata per l'adeguamento delle strutture, delle infrastrutture e delle soluzioni tecnologiche da adottare e le moderne stazioni termali si vanno sempre più configurando come presidi diagnostico-terapeutici ad alta efficacia nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale.

Conclusioni

Possiamo in conclusione affermare che, oggi, la stazione termale è un presidio medico a tutti gli effetti e, come detto prima, ad alta efficacia. Ricordiamo però, in un'ottica scientifica, che gran parte dell'efficacia è legata all'ambiente termale nel quale tutto concorre a favorire il ristabilirsi dell'omeostasi fisica e psichica.
In stazione termale si recuperano incentivi e motivazioni che sinergizzano con le terapie, contribuendo a determinarne la precoce risoluzione delle patologie e degli stati invalidanti o la loro corretta gestione anche a livello psichico; vengono riscoperte le proprie esigenze di salute e di conseguenza la necessità della prevenzione, motivo per il quale gli interventi di educazione sanitaria hanno, presso i pazienti termali, una particolare incisività.
Infine ricordiamo sempre che le acque termali riportano la medicina alle sue origini dove il malato è, prima di tutto, un uomo.

Offerta del mese
Estrattore di succo Oscar HU 400 Pro Offerta del mese
Oscar HU 400 Pro è adatto sia per uso commerciale che domestico. Silenzioso e facile da pulire, è versatile e non si intasa.
Vedi prodotto

Novità
Sedia ergonomica naturale - Nera Novit del mese

La sedia ergonomica professionale ideale per mantenere la posizione corretta della spina dorsale, inclinazione regolabile.

Vedi prodotto

Visita i migliori hotel benessere.
Viaggia con la fantasia!

Cerca

Nazione
Regione
Struttura
Data di arrivo
Data di partenza
Camere
Adulti
Bambini

bagni di pisa

Hotel Terme di Saturnia Spa & Golf Resort
Toscana - Italia
Hotel Terme di Saturnia Spa & Golf Resort *****
Saturnia Stay & Play
Speciale Golf
Cosa include

Il Soggiorno include:

  • 3 notti con colazione a buffet
  • 2 GREEN FEE 18 BUCHE 
  • Piscina Termale
  • Sauna
  • Bagno Turco
  •  Kit con Accappatoio,Ciabatte,Lettino e Ombrellone
  • Campo Pratica Golf
  • Tennis
  • utilizzo PalestrA
  • Parcheggio 
  • servizio Car valet
  • TASSE E SERVIZI (esclusa Tassa di soggiorno di Eur 3,00 a persona al giorno per un max di eur 21,00 l'anno)
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Hotel Terme Catez
Čatež ob Savi - Slovenia
Hotel Terme Catez ****
Parti in 2, paghi per 1
minimo 2 notti
Cosa include

L'offerta comprende:

  • soggiorno con prima colazione
  • accappatoio in camera
  • bagni illimitati nelle piscine dell'albergo Terme
  • accesso alla sauna ed allo studio fitness dell'albergo Terme
  • 2 entrate al giorno nella Riviera Termale Invernale
  • entrata al Casinò
  • programma di animazione
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Grand Hotel Primus
Ptuj - Slovenia
Grand Hotel Primus ****
Ponti di Primavera
minimo 3 notti
Cosa include

L'offerta comprende:

  • soggiorno con trattamento di mezza pensione
  • 2 ingressi al giorno nelle saune e piscine del Parco termale
  • ingresso illimitato al complesso delle piscine dell'albergo
  • sconti sugli ingressi al Mondo delle saune Flavia
  • programma di animazione
  • accappatoio e connessione WI-FI in camera
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Grand Hotel Primus
Ptuj - Slovenia
Grand Hotel Primus ****
Vacanza attiva
Minimo 2 notti, da Eur 199 a Coppia!
Cosa include

Il pacchetto comprende:

  • soggiorno con mezza pensione
  • Ingresso illimitato al complesso di piscine “Vespasianus”
  • 2 ingressi al giorno nelle saune e piscine del Parco Termale
  • uso delle piscine il giorno della partenza
  • accappatoio, connessione gratuito WI-FI in camera
  • Ingresso illimitato al mondo delle saune Flavia
  • 1 buono di 10 € per i trattamenti benessere
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Wellness Park Lasko
Laško - Slovenia
Wellness Park Lasko ****
Relax perfetto a metà prezzo!
La seconda persona adulta paga la metà!
Cosa include

L'offerta comprende:

  • soggiorno con trattamento di mezza pensione
  • accappatoio e Wi-Fi in camera
  • ingresso alle piscine degli Hotel delle Terme Lasko
  • buono sconto di Eur 10 per i servizi benessere
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Hotel Salinera
Strugnano - Slovenia
Hotel Salinera ****
Coccoliamoci al Salinera
2 notti per la Coppia
Cosa include

Il pacchetto comprende:

  • soggiorno in camera doppia Standard
  • ricca prima colazione e cena a buffet
  • entrata all piscina coperta dell' hotel Salinera con acqua di mare riscaldata
  • 1  entrata nel centro sauna
  • Massaggio Armonia 60 min
  • 10% di sconto per ogni seguente servizio presso il Centro Spa Syra
  • entrata al parco energetico di Strugnano
  • Sorpresa all'arrivo
  • uso dell'accappatoio
  • parcheggio
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Relax Hotel Aquaviva
Toscana - Italia
Relax Hotel Aquaviva ****
Week end romantico di coppia
3 notti di tenere follie
Cosa include

Il pacchetto comprende:

  • mezza pensione in una camera matrimoniale con vasca idromassaggio, doccia separata, servizi igienici separati, aromaterapia, aria condizionata, telefono diretto, TV via Satellite, minibar, cassaforte, asciugacapelli
  • drink di benvenuto
  • 15% di sconto sul menù a la carta
  • due peeling corpo 
  • 2 maschere corpo (uno per persona)
  • due massaggi rilassanti, (uno per persona)
  • una sauna rilassante + tisana disintossicante per persona
  • una doccia solare UV per persona

Incluso nel prezzo utilizzo di:

  • accappatoio e ciabattineutilizzo della
  • piscina coperta riscaldata (non termale)incluso nel prezzo utilizzo della
  • palestra
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Hotel Radin
Radenci - Slovenia
Hotel Radin ****
Offerta speciale 4x3
Paghi 3 notti, soggiorni 4!
Cosa include

Il pacchetto comprende:

  • sistemazione con mezza pensione in camera doppia con letto francese,
  • ingresso illimitato al complesso di piscine termali,
  • uso dell'accappatoio,
  • programma di animazione
  • ingresso alle saune (una volta al giorno)
  • ginnastica, fitness acquatico (lunedì-sabato)
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Golf Hotel Punta Ala
Toscana - Italia
Golf Hotel Punta Ala ****
Speciale Estate - sconto del 25% fino al 30 aprile!
Cosa include

La quota comprende:

  • Prima colazione a buffet
  • Piscina esterna
  • Spa (accesso consentito solo ai maggiorenni): Paradiso dell’Acqua, Bagno Turco, Calidarium, Bagno Cromo & Musica, Sauna Finlandese, Frigidarium, Cascate di Ghiaccio, Nebbia Fredda, Salotto Lettura & Musica, Tepidarium, Thalasso Salin, Percorso Kneipp, Piscina Idromassaggio, Whirpool seduto effervescente.
  • Fitness Room
  • Servizio Spiaggia con 1 ombrellone, 2 sdraio, 1 lettino, 1 telo spiaggia a persona.
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini
Il Picciolo Etna Golf & Spa
Sicilia - Italia
Il Picciolo Etna Golf & Spa ****
Prenota 15 giorni prima
Quando è prenotabile
Seleziona la data di arrivo
adulti
bambini


copyright © 1999-2014 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE