Menu Video consigli / Dietetica
Sei in:   benessere.com / Video consigli / Dietetica / La colazione: come mangiano gli italiani

La colazione: come mangiano gli italiani

La dolcezza è tipica della colazione mediterranea, il salato del breakfast anglosassone. L’intransigenza di quella cinese, che prevede il riso anche al mattino, grassi e proteine di quella nordica, che prevede pesce e burro. La prima colazione rappresenta ancora oggi lo specchio dei tempi e delle varie culture alimentari nel mondo. La Dott.ssa Federica Legrenzi ci aiuta ad analizzare i pregi della colazione all’italiana, ricordando che deve essere uno dei pasti irrinunciabili della giornata.

Sommario

Un’indagine realizzata dalla Doxa ha fotografato la prima colazione degli italiani e come questo rito è cambiato negli ultimi 10 anni. Innanzitutto è diminuito il numero di quanti la fanno: dal 92% si è scesi all’86%. Di conseguenza, sono quasi raddoppiati (dall’8% al 14%) quelli che la saltano del tutto, che hanno raggiunto la quota di 7 milioni di persone. Le ragioni per cui non si fa la colazione restano sempre le stesse: stomaco chiuso (50%), si preferisce mangiare qualcosa a metà mattina (47%, in crescita rispetto al 41% del 2004), non si ha tempo (34%), si preferisce fare un pranzo più abbondante (37%).

 

Crescono però gli italiani che mangiano meglio a colazione

La buona notizia è che aumenta il numero dei “virtuosi” della prima colazione. Chi la fa tutti i giorni (o quasi) sale dal 79% all’84%, mentre si registra un buon +20% nel numero di quanti preferiscono consumarla solamente a casa (dal 70% del 2004 si arriva all’85% di oggi) concedendosi un po’ di coccole in più prima di iniziare la giornata. Scende da 4 a 3 milioni il numero degli italiani che dichiarano di fare colazione solo con un caffè, mentre lievita l’attenzione per la colazione salutista: quasi la metà degli italiani (44%) si dichiarano molto interessati a quei prodotti che riducono la quantità di grassi, zuccheri e cercano di tenere sotto controllo le calorie. Da rilevare infine la notevole crescita di quanti consumano frutta: si sale dal 3,5% circa del 2004 all’8% di oggi.

 

Il menù degli italiani a colazione

Saldamente al primo posto troviamo i biscotti, scelti da 6 italiani su 10 (58%), seguiti da pane e/o fette biscottate, con o senza marmellata, miele e creme spalmabili alla nocciola o al cacao (19%). A seguire, più o meno a pari merito (tra il 7% e il 9% dei consensi), 3 gruppi di alimenti: cereali/muesli; merendine/brioches/cornetti confezionati e yogurt. Tra le bevande cresce (14%) il peso del tè, accanto ai più tradizionali latte (35%), caffè (33%) e caffellatte/cappuccino (28%).

 

Se un genitore non fa colazione, raddoppiano i bambini che la saltano

L’esempio dei genitori in questa scelta resta decisivo. Come emerge dall’indagine in una famiglia in cui non si fa colazione, raddoppia la percentuale di bambini (dall’11% al 26%) che decidono di non farla. Colpisce scoprire che tra quanti fanno colazione da soli - il 52% degli italiani - ci sono molti under 25. Che però hanno l’abitudine, più degli altri italiani (in tutto parliamo di 3,5 milioni di persone), di accompagnare il pasto con la “socializzazione” attraverso Facebook, internet, Twitter, mail e sms, mentre sorseggiano un caffè o mangiano qualcosa di dolce.  Per 1 milione d’italiani l’accesso alla rete, la mattina, avviene addirittura ancora prima di un caffè o di lavarsi.

 

Gli apporti nutrizionali

La prima colazione dovrebbe fornire, in media, tra le 300 e le 400 calorie: attorno al 15- 20% del fabbisogno giornaliero individuale. E andrebbe fatta, possibilmente, entro 1 ora dal momento del risveglio. Dopo il digiuno notturno questo pasto, considerato irrinunciabile dai nutrizionisti, ci permette di fare il pieno di carboidrati complessi e semplici, in grado di regalarci tutta l’energia di cui abbiamo bisogno. Ma non solo, anche proteine e grassi, indispensabili per la loro capacità di influenzare e prolungare il senso di sazietà. 

Non esiste infatti un menù del mattino ideale, che vada bene sempre e per tutti. La colazione, come gli altri pasti della giornata (pranzo, cena, merende) va “tagliata” su misura in base ai reali bisogni dell’organismo.  Se si è molto attivi – o per il proprio lavoro o perché si fa molto sport – le calorie da assumere attraverso la colazione crescono notevolmente, arrivando tranquillamente (in base al peso, al sesso e all’età) anche a 500-600. E anche di più… Scopriamo quindi – solo per fare degli esempi che ci aiutano a capire quanto è diverso il fabbisogno calorico a seconda del proprio lavoro e stile di vita – la colazione ottimale per alcuni profili tipici della nostra società.

- La colazione dello “studente” (bambini delle elementari dai 6 ai 10 anni)

• Maschi: 320 – 450 Kcal (dal più piccolo al più grande)

• Femmine: 300 – 420 Kcal

 

- La colazione dell’”universitario” (19-30 anni, attività sedentaria, 4 ore di studio a casa e 4 ore di lezione all’università)

• Maschi: 500 Kcal

• Femmine: 400 Kcal

 

- La colazione del “manager” (45-60 anni, attività media, grande dispendio di energie intellettuali, continue riunioni e spostamenti in aereo/treno/macchina)

• Maschi: 540 Kcal

• Femmine: 440 Kcal

 

- La colazione della donna “multitasking” (30-50 anni, attività dinamica, 8 ore in ufficio e 6 ore in famiglia)

• Femmine: 480 Kcal

 

- La colazione del “manovale” (30-60 anni, attività dinamica, 8-10 ore in movimento costante)

• Maschi: 600 Kcal

• Femmine: 520 Kcal

           

- La colazione dell’”over 70" (attività sedentaria)

• Maschi: 400 Kcal

• Femmine: 380 Kcal

 

(N.B: L’apporto calorico si riferisce a uomini alti 1.80 e donne alte 1.70 che nella vita esercitano solo quella professione e non fanno altre attività)

Invia la tua domanda

Per inviare la tua domanda ai nostri esperti
Oppure accedi con le credenziali del sito
Prima volta su Benessere.com?

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Altrimenti ci divertiamo

Scritto il 16 gennaio 2018 da Alberto&Alberto

I film interpretati da Bud Spencer e Terence Hill hanno rallegrato per decenni il pubblico di tutto il mondo. Un fenomeno nato in Italia e che sopravvive, con le riproposte televisive, ai mutamenti delle mode e dei gusti degli spettatori.

Pillole di benessere

Dieta mediterranea e longevità

Scritto il 19 gennaio 2018 da Welly

Gli italiani sono tra le popolazioni più longeve del mondo e ciò è probabilmente dovuto ad una alimentazione che comprende quella stessa quantità di macronutrienti che due recenti studi associano ad una minore mortalità.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato