Menu Video consigli / Psicologia
Sei in:   benessere.com / Video consigli / Psicologia / Psicologia del linguaggio: perché diciamo le parolacce?

Psicologia del linguaggio: perché diciamo le parolacce?

Fino al secolo scorso anche la parola “amante” rientrava tra le parole proibite, osteggiate e malviste. Oggi il vocabolario comune ha sdoganato molte delle cosiddette “parolacce”, soprattutto quelle espressioni triviali che afferiscono alle funzioni corporali, divenute ormai poco più che un intercalare. Eppure esistono termini che ancora sono considerati tabù, principalmente per convenzione culturale. In Italia, per esempio, sono quelle parole che rimandano alla sfera sessuale.

Chi più chi meno, a tutti capita, soprattutto in situazioni di stress emotivo o dolore fisico, di esprimere rabbia, frustrazione e tensione lasciandosi andare ad un eloquio meno controllato. La funzione di sfogo, appunto, è la principale caratteristica del ricorso alle parolacce, che ha un effetto liberatorio pari al dare un pugno ad una porta o scagliare un oggetto. Una ricerca condotta dal Keele University’s School of Psychology in Inghilterra, ha dimostrato, sottoponendo ad un esperimento 64 volontari ai quali è stato chiesto di immergere le mani in acqua ghiacciata, come le persone che usano il turpiloquio riescano a tollerare il dolore il 50% più a lungo rispetto a quelli che non le dicono in seguito ad un forte trauma.

La parolaccia, quindi, ha una valenza emotiva. Il perché scegliamo alcuni termini rispetto ad altri, ce lo spiega la psicoterapeuta Dott.ssa Marianna Berizzi nella sua analisi sul fenomeno.

 

Invia la tua domanda

Per inviare la tua domanda ai nostri esperti
Oppure accedi con le credenziali del sito
Prima volta su Benessere.com?

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Allegria su due ruote

Scritto il 23 maggio 2017 da Alberto&Alberto

Quando non è un'abitudine andare in bicicletta è un rito festoso, un momento di allegria, meglio se condiviso con amici o con le persone care.

Pillole di benessere

La festa del digiuno, chi può e chi non può

Scritto il 26 maggio 2017 da Welly

Oggi inizia il Ramadam, il mese festivo durante il quale i musulmani devono osservare un regime di digiuno interrotto solo da due pasti prima dell’alba e dopo il tramonto. Con possibili rischi per la salute.

Offerta del mese
Bio-mex

FORMATO MAXI!!

850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Offerta del mese

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici. Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica... Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!

Vedi prodotto

Novità
Sedia ergonomica naturale - Nera
Novit del mese

La sedia ergonomica professionale ideale chi svolge un lavoro sedentario: comoda e discreta, aiuta a mantenere la posizione corretta della spina dorsale, l'inclinazione è regolabile. La seduta è di alta qualità con imbottitura INDEFORMABILE e tessuto di ricopertura molto resistente. Le imbottiture sono sagomate per offrire un supporto confortevole Altezza:63 cm Larghezza:45 cm Profondità:50 cm.
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2017 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.