Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Fiori di Bach / Fiori lutto 02

I FIORI DI BACH PER IL LUTTO E LE PERDITE 2/2


La depressione conseguente al lutto può assumere diverse forme. Nel lutto, esiste una fase preparatoria in cui il soggetto non può più negare la sua condizione ed inizia a prendere consapevolezza della perdita; la negazione e la rabbia vengono sostituite da un senso di sconfitta. Nella fase di depressione reattiva, invece, il soggetto prende coscienza della perdita e si sofferma su tutto quello che non può più vivere di quella persona o situazione. In questa fase delicatissima, si utilizzano frasi che identificano la sofferenza profonda come “Non c’è via d’uscita” oppure “La mia vita è un inferno senza fine”. Nella floriterapia questa fase depressiva viene trattata con più di un rimedio che viene individuato in base alle modalità di reazione che prevalgono e che possono cambiare da soggetto a soggetto.

Gorse: disperazione e rassegnazione
Questo fiore si utilizza quando la depressione è legata alla disperazione per la perdita e lo stato emotivo è caratterizzato da scoraggiamento profondo e costante. Tutte le aspettative sono negative e il soggetto prova una tristezza senza fine. Ogni tentativo viene fatto senza convinzione e sotto spinte esterne. Gorse rappresenta la fase più critica dell’elaborazione del lutto perché il soggetto si sente solo con la sua sofferenza e non riesce a risollevarsi dal suo stato, che diventa cronico. Spesso si presentano sintomi associati alla depressione come disturbi dell’umore, agitazione psicomotoria, nevrosi ansiose, crisi di pianto. La persona è pallida, senza energia, ha gli occhi segnati da profonde occhiaie scure. Il fiore aiuta a liberarsi dall’incubo della tristezza, a recuperare speranza e volontà di uscire dal buio.

Gentian: pessimismo e scoraggiamento
La Genzianella viene utilizzata nelle depressioni reattive, per tutte quelle condizioni concrete e reali che causano scoraggiamento e perdita di fiducia. Nel soggetto che ha bisogno di questo fiore prevalgono tristezza, scetticismo e abbattimento. Nella sofferenza incolpa sempre le circostanze, la sfortuna. Il rimedio è molto indicato per i lutti e gli abbandoni, le delusioni d’amore, la perdita del lavoro, la separazione dei e dai genitori. Il soggetto rimette in discussione quello che ha, si sente amareggiato, malinconico, risentito, si chiude nel silenzio, diventa ipocondriaco; se intraprende delle cure si abbatte e tenta di abbandonarle. A livello fisico soffre di difficoltà digestive, artrosi, ipotensione, insonnia. Il fiore aiuta a sviluppare fiducia e ottimismo, a credere nella convinzione che il dolore può essere elaborato e superato.

Wilde Rose: apatia e passività
La Rosa Canina si utilizza nei lutti quando il soggetto “sconfina” oltre la fase depressiva, in un luogo dove domina l’apatia e una fredda indifferenza emotiva. Questo stato non è reale ma causato da un meccanismo di difesa messo in atto dal soggetto che ha vissuto una sofferenza profonda e insostenibile. Non c’è disperazione né tristezza ma disinteresse verso qualsiasi tipo di stimolo e una totale assenza di emozioni, eccitazione o gioia. La cronicità di questo stato è pericolosa perché il senso di vuoto può portare anche a gesti estremi come il suicidio. Il fiore si utilizza spesso nei distacchi e nelle delusioni di natura affettiva e sentimentale. A livello fisico sono frequenti sintomi come stati estremi di debolezza (soprattutto dopo lunghi pianti, anche se nella fase acuta il soggetto non si lamenta né si dispera), pressione bassa, calo del desiderio sessuale, disturbi del sonno, torpore psicofisico. La somministrazione del fiore procura un risveglio emozionale, sviluppa la vitalità, il gusto per le cose quotidiane donando speranza e forza di tornare a combattere. Wild Rose va preso per un lungo periodo, almeno finché la persona non ricomincia a prendere l’iniziativa per mettere in atto delle strategie per risollevarsi.

Holly: la rabbia
Dopo la negazione, la fase della rabbia è un passaggio obbligato per chi sta elaborando un lutto e spesso esplode insieme ad altre emozioni come il risentimento, investendo tutte le relazioni, affettive e sociali. Holly agisce sulla rabbia forte e irrazionale rivolta verso un elemento esterno al quale si attribuisce la colpa della perdita: ma questa attribuzione di responsabilità non sempre è reale. A prescindere dalla motivazione profonda, questo fiore è indispensabile in questa fase perché, per usare le parole di Edward Bach, “protegge da tutto ciò che non è amore”, aiuta ad accettare il sostegno degli altri e a disfarsi di un sentimento negativo che ostacola l’elaborazione e il percorso di serenità. Rabbia e collera si riversano spesso nel corpo provocando sintomi come eruzioni cutanee, problemi digestivi e di fegato, ipertensione, coliche, nevralgie, febbre alta.

Willow : il risentimento e il senso d’ingiustizia

Il Salice viene utilizzato quando alla rabbia si accompagna il risentimento, l’amarezza, il senso di ingiustizia. Il soggetto si sente vittima della vita e tende al ritiro in sé. A differenza di Holly, che manifesta questo sentire in modo diretto ed “esplosivo”, Willow rimugina, vive nel rancore, nel dolore della perdita che attribuisce all’esterno, alla vita, a Dio. Frasi tipiche che identificano il rimedio sono “Perché proprio a me?” o “Non è giusto, non ha senso”. Questa fase è estremamente delicata e spesso sfocia in comportamenti autoaggressivi o in pensieri di suicidio. Il fiore aiuta a sviluppare l’accettazione, il perdono e l’autodeterminazione. Chi supera lo stato negativo di Willow comprende di essere artefice della ricostruzione della propria serenità e il risentimento trattenuto diventa risorsa.

Pine: il senso di colpa

Il fiore si utilizza quando durante l’elaborazione il soggetto attraversa la fase in cui si sente colpevole per l’impotenza, per una presunta incapacità nel tentare di evitare la perdita o la sensazione di aver in qualche modo accelerato o provocato l’evento doloroso. La rabbia viene rivolta contro il soggetto stesso che si colpevolizza, si sente inadeguato, si rimprovera. A volte questa condizione si verifica anche nella fase della ripresa, quando si tenta di ricollocarsi nel quotidiano, di riprendere la vita sociale. Il senso di colpa nasce dalla sensazione erronea di “abbandonare” la persona perduta. In realtà questi pensieri diventano un ulteriore legame che impedisce una completa elaborazione. Pine è paralizzato dal senso di colpa, si addossa responsabilità non sue, si autopunisce. Questo stato genera una forte depressione, infelicità, tensione, comportamenti autodistruttivi come bere o giocare d’azzardo. A livello fisico possono comparire astenia, psoriasi, malattie autoimmuni. Pine è un rimedio spirituale che libera dalla prigione dei sensi di colpa e aiuta a recuperare l’autostima.

Bibliografia

− Carbone R., Fiori di Bach. Capire l’essenza delle emozioni per vivere meglio, Youcanprint Self-Publishing, Lecce, 2015.
− Freud S., L’elaborazione del lutto. Scritti sulla perdita, BUR, Milano, 2016.
− Lucani F., Vivere con i fiori di Bach: una rivoluzione terapeutica, Armando Editore, Roma, 2006.
− Molino A., Tizian F., La floriterapia, una medicina per l’anima, Xenia Edizioni Milano, 1996.
− Vercellesi P., Gasparri G., I fiori di Bach per tutti, Ibis, Como, 2013.
− Viorst J., Distacchi, Pickwick, Milano, 2014.

Pagina precedente Sei qui
Inizio articolo Pagina 2/2
I Fiori di Bach per il lutto e le perdite I Fiori di Bach per il lutto e le perdite: altri rimedi

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2021 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato